Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:56 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Variante Omicron, Johnson: «Tampone molecolare e autoisolamento per chi entra in Gran Bretagna»

Attualità venerdì 02 aprile 2021 ore 12:12

"Ogni bombola recuperata costa 300 euro"

Una bombola del gas (Foto di repertorio)

L'assessora all'Ambiente Bezzini ha ricordato i costi che ci sono dietro il recupero dei rifiuti abbandonati. "Si danneggiano ambiente e cittadini”



PIOMBINO — Prosegue la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono delle bombole del gas: a Piombino persiste questo disdicevole comportamento che, oltre a rappresentare un pericolo per i cittadini, causa un grande dispendio di risorse da parte del Comune che si traducono in un aumento delle bollette per i cittadini. 

“Le bombole del gas – ha spiegato Carla Bezzini, assessora all’Ambiente – nel momento in cui vengono abbandonate ai cassonetti, diventano un rifiuto speciale pericoloso e, per il recupero, è necessario un intervento molto oneroso da parte di Sei Toscana. Si tratta di circa 300 euro per ogni bombola recuperata che si traducono in costi maggiori per i cittadini. Per contrastare questo fenomeno abbiamo già attivato numerose iniziative, una su tutte l’installazione di fototrappole che, nel 2021, hanno già consentito di elevare sanzioni per abbandono di rifiuti pericolosi nel ciclo urbano, e inoltre, stiamo cercando soluzioni per prevenire questo fenomeno, dal momento che non possiamo per legge imporre il deposito cauzionale. Ci appelliamo alla sensibilità dei cittadini: questo comportamento indegno danneggia l’ambiente, il decoro e le tasche di tutti i cittadini, compresi coloro che rispettano le regole. Questi rifiuti, infatti, devono essere riconsegnati ai rivenditori che li ritirano gratuitamente”.

I cittadini che vorranno segnalare abbandoni potranno farlo contattando l'ufficio Urp del Comune allo 0565 63274, via mail a urp@comune.piombino.li.it oppure attraverso il canale E-Urp sul sito istituzionale dell’ente.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Prefetto D’Attilio ha firmato due nuovi provvedimenti che riguardano, dopo Livorno, i Comuni di Piombino e Cecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità