Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:55 METEO:PIOMBINO24°27°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 28 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Unione europea, perché l'unanimità non funziona: la strategia del ricatto

Politica venerdì 04 febbraio 2022 ore 12:23

“Dotare l’ospedale unico di un regolamento”

Partito Democratico

Federazione Pd e Unione comunale: “Non siamo più disposti a tollerare arretramento nei servizi essenziali”



PIOMBINO — La riorganizzazione della Società della salute delle Valli Etrusche e la linea della presidente Scarpellini insieme agli altri sindaci per l’ottimizzazione dei servizi nell’ottica dell’Ospedale unico Piombino e Cecina, la Federazione Pd Valdicornia e l’Unione comunale Pd plaudono l’impegno ribadendo la necessità di trovare risposte urgenti.

“L’obiettivo è dotare dopo anni di attesa l’ospedale unico delle Valli Etrusche di un suo regolamento e di una rete funzionante in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini, ospedaliere e territoriali, colmando, finalmente, le lacune profonde che negli anni hanno acuito un senso di sfiducia dei cittadini verso un settore così importante come quello della sanità. - hanno commentato - Sul tavolo dei sindaci c’è anche la grande scommessa del Pnrr che coglierà il punto solo se costruirà gli strumenti per avvicinare i territori più periferici ai grandi centri, anche nel campo della sanità. Case di Comunità, investimenti per la telemedicina e per la ricerca medica, insieme a una congrua distribuzione del personale medico dovranno riportare in alto gli standard delle prestazioni in modo diffuso su tutto il territorio regionale, evitando inutili e dannosi spostamenti di pazienti in cerca di prestazioni”, hanno proseguito la Federazione Pd sottolineando come questo processo non possa non tener conto del ruolo dei professionisti, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni di volontariato.

Tra i primi punti da affrontare, il Pd suggerisce quello della carenza di personale: “Si adottino strategie finalizzate al reperimento delle professionalità necessarie, con incentivi per i territori periferici come proposto in consiglio regionale dal consigliere Anselmi” (leggi qui l’articolo collegato).

“E’ notizia di ieri l’ennesimo disservizio con conseguente disagio per gli utenti del nostro sistema teritoriale. L’ambulatorio ferite difficili attivo fino ad oggi grazie al personale della chirurgia di Villamarina che, a causa della carenza di organico, è stato sospeso e i cittadini costretti a recarsi all’ospedale di Cecina. Lo riteniamo inaccettabile. - hanno commentato - Queste attività devono essere svolte in prossimità del cittadino e non è pensabile che gli abitanti della Val di Cornia siano costretti a recarsi a Cecina per curare una ferita”.

“È tempo di dare risposte concrete ai cittadini, di trovare soluzioni ai problemi di dotazione di personale e tecnologie segnalati un po' da tutti i reparti ospedalieri e di dare seguito agli impegni e agli investimenti già programmati dalla Regione, come il Pronto Soccorso di Piombino e la Casa di Comunità, di cui ad oggi non si vede traccia. Come Partito Democratico - hanno concluso - non siamo più disposti a tollerare qualsiasi arretramento nei servizi essenziali”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In un primo momento erano state cancellate solo le partenze della mattinata del traghetto poi sono state soppresse anche le altre
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità