QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°16° 
Domani 13°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Attualità venerdì 26 luglio 2019 ore 17:45

Due progetti per la costa urbana

Francesco Ferrari e Riccardo Gelichi

L'assessore ai Lavori Pubblici Gelichi ha illustrato i progetti per l'area dagli ex Macelli a sotto Bernardini e per la spiaggetta sotto piazza Bovio



PIOMBINO — Una costa urbana bella e fruibile questo il sogno del neo assessore Riccardo Gelichi che, nell'ambito di una conferenza stampa assieme al sindaco Francesco Ferrari, ha illustrato i primi due interventi di riprogettazione e riqualificazione per la zona degli ex Macelli, sotto Bernardini e dell'ex centro velico. Due i progetti illustrati. 

Il primo, quello relativo al tratto di costa degli ex Macelli, una zona costiera con grandi potenzialità in termini turistico/ricettivo che attualmente versa in stato di profondo degrado. L’Amministrazione intende riprendere il progetto per quell'area contenuto nel Piano particolareggiato della costa urbana, bloccato negli anni per la presenza del canile. Il progetto prevede la riqualificazione da affidare a un privato degli ex Macelli da adibire a struttura turistico-ricettiva comprendendo anche l'ex caserma dei pompieri. Sulla base della sinergia tra pubblico e privato l'intento è di far bonificare e rendere interamente fruibile il tratto di spiaggia dagli ex Macelli fino a sotto Bernardini, interrando anche quell'ingombrante tubo che corre sotto il Bernardini per ricongiungere le sue spiagge e valutando la riprofilatura della costa. Nel progetto sono inseriti anche il collegamento delle due aree attraverso la strada panoramica e la schermatura del cimitero attraverso la piantumazione di essenze arboree.

Il secondo intervento riguarda l'ex centro velico sotto piazza Bovio. Il progetto prevede a carico del Comune la posa in pietre degradante a scalinata verso il mare per ampliare l'area a uso pubblico, la rifioritura della scogliera già presente, un impianto di illuminazione notturna anche sulla spiaggia libera ed è in fase di studio la possibilità di inserire un ascensore che possa collegare piazza Bovio alla zona sottostante. Al privato gestore dell'area verrà chiesto l'onere di eseguire un ripascimento annuale della spiaggia libera.

“Questo è l'inizio di un lungo percorso che ci vedrà impegnati a verificare ogni ambito costiero per cercare di ottimizzarne al massimo le potenzialità funzionali, produttive e estetiche”, ha commentato l'assessore ai Lavori pubblici e Decoro urbano Riccardo Gelichi.

“La riqualificazione della costa urbana è uno dei fattori essenziali per una valorizzazione cittadina in senso turistico ma non solo: - ha aggiunto il sindaco Francesco Ferrari - la cura del bello, l’attenzione al decoro urbano e alla fruibilità degli spazi pubblici sono elementi che incidono profondamente sulla qualità della vita dei cittadini. L’Amministrazione è impegnata non solo nella progettualità di medio termine e nella realizzazione della visione futura della città ma, attraverso interventi puntuali e tempestivi, pone massima attenzione alle problematiche cittadine quotidiane, fornendo risposte rapide alle segnalazioni sul territorio”.

Le aspettative dell'assessore Gelichi vedono l'intervento sotto piazza Bovio realizzato già per la prossima stagione. L'intento del neo assessore è quello di restituire a cittadini e turisti i tratti di costa urbana, spesso impraticabili, difficilmente raggiungibili o privi di servizi; in quest'ottica si lavorerà anche per Marina e per le spiaggette di viale Amendola.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Spettacoli