Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PIOMBINO18°24°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 17 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Attualità mercoledì 07 luglio 2021 ore 07:17

Punto nascita, Regione e Asl confermano il piano

L'ospedale di Piombino

Illustrato al comitato Lasciateci nascere a Piombino il piano di intervento per l'adeguamento del reparto e l'individuazione del personale



PIOMBINO — Le rappresentanti del comitato Lasciateci nascere a Piombino sono riuscite a ottenere un incontro con l'assessore regionale Simone Bezzini. Il confronto è avvenuto nel pomeriggio di ieri in videoconferenza alla quale hanno partecipato anche il consigliere regionale Gianni Anselmi, il direttore generale dell'Azienda Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani e il responsabile del progetto Valli Etrusche per la direzione generale Francesco Bellomo.

"Li ringraziamo, subito, per aver accolto la nostra richiesta di un incontro, in tempi tanto brevi e per aver accettato la videoconferenza, per i nostri problemi a raggiungerli. Ci è stato illustrato il percorso nascita Valli Etrusche che ha, come punti fondamentali 100mila per l'adeguamento strutturale a Piombino e 1.570.000 per assunzioni del personale. - hanno fatto sapere dal comitato - La realizzazione di un progetto innovativo e pilota che permetta di utilizzare il personale con rotazione sul presidio di Cecina e Piombino. Inizialmente, quello che appare di più veloce realizzazione, è la possibilità di implementare l'attività di sala operatoria ginecologica. E quello di partire con l'ambulatorio di Pma (procreazione medicalmente assistita) di primo livello. Durante l'incontro, è stata confermata la volontà di inserire Piombino, come presidio che si occuperà della formazione del personale con simulazioni di emergenza/urgenza in sala parto. Scelta che potrà incidere nella ricerca di specialisti in ginecologia, per coprire entrambi i presidi. Il momento, appare propizio, anche grazie al passaggio del testimone con il nuovo facente funzione, dottor Masoni, che sostituirà il dottor Antonelli nel ruolo di Primario". 

Tutti aspetti questi che l'assessore regionale Bezzini aveva illustrato nell'ottica del progetto pilota per gli ospedali di Cecina e Piombino (leggi qui l'articolo collegato).

"Speriamo in una collaborazione tra i due presidi. Speriamo in uno spirito di equipe unica che è mancato, fino ad oggi. Lasciando spazio ad un antagonismo tra Cecina e Piombino, che a parere nostro, non può essere positivo per nessuno", hanno concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In pochi giorni raccolti quasi duemila euro grazie alla raccolta fondi avviati dagli amici del ragazzo dopo i traumi riportati nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità