Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Michele, il rider ferito al volto per difendere una ragazza: «Lo rifarei»

Politica domenica 31 gennaio 2021 ore 14:40

Villamarina, "presidio di un'intera comunità"

Quarto giorno del presidio davanti all'ospedale di Piombino per avere risposte sul futuro della struttura e in particolare del punto nascita



PIOMBINO — Quarto giorno di presidio davanti l'ospedale Villamarina per ottenere risposte da Regione e Ministero sul futuro dell'ospedale e del punto nascita di Piombino.

Il sindaco Francesco Ferrari, che ogni giorno si reca davanti l'ospedale dalle 12 alle 13,  ha ricordato come la protesta non sia di un partito ma di tutta la città.

Proprio questo a rimarcato il gruppo consigliare Fi-Udc-Civici popolari liberali in una nota ribadendo che "il diritto alla salute è trasversale, al di là degli orientamenti politici di ciascuno. Tale diritto è garantito dalla nostra Costituzione, pertanto, tutte le Istituzioni, tutti i partiti politici, tutti i cittadini, devono impegnarsi affinché si affermi tale principio".

"In questi giorni i cittadini della Val di Cornia, prendendo spunto dalla pressochè definitiva chiusura del punto nascita, sono impegnati nella difesa dell' ospedale di Villamarina, nella difesa del proprio diritto ad avere una struttura sanitaria efficiente che possa garantirgli la possibilità di una diagnosi ed una terapia adeguata. A questa iniziativa hanno aderito molte associazioni, alcune forze politiche, le amministrazioni del comune di Piombino e di Suvereto", hanno ricordato i consiglieri Davide Anselmi, Mario Atzeni, Luigi Coppola, Cristina Tomi e Marco Viti sottolineando la mancanza dei sindaci degli altri Comuni della Valdicornia.

"Legittima decisione, ci mancherebbe, ci chiediamo solamente se per costoro la difesa della salute dei propri cittadini abbia lo stesso valore della fedeltà ai dettami del partito di appartenenza, come se lo svuotamento di potenzialità dell'ospedale Villamarina non causi danni e disagi anche alle loro rispettive comunità. - hanno aggiunto - Chi si ammala non pensa al proprio orientamento politico, tanto meno si pone il problema dell'appartenenza del proprio sindaco, bensì, pretende di essere curato nel miglior modo possibile, vedendosi riconosciuti gli stessi diritti di tutti i cittadini della regione Toscana".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità