QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 14 novembre 2019

Attualità mercoledì 06 febbraio 2019 ore 15:54

Continua il braccio di ferro sui rifiuti

I rappresentanti del Comitato Salute Pubblica

"Non ci rassegneremo a vedere il nostro territorio trasformato in un distretto per il trattamento dei rifiuti. Non staremo a guardare"



PIOMBINO — Il Comitato Salute Pubblica avvierà una nuova raccolta firme a sostegno di una nuova proposta di variante urbanistica per Piombino, di cui al momento non si conoscono ulteriori dettagli. Questa la prima reazione dopo l'approvazione della proposta di variante per il progetto Wecologistic durante l'ultimo Consiglio comunale.

"Abbiamo in mente molte iniziative da mettere in campo per difendere la nostra salute. - hanno commentato in una nota - I dati forniti dall’unica centralina di controllo sono preoccupanti: chiederemo un maggiore numero di centraline che possano analizzare più elementi, continueremo a chiedere i carotaggi, decideremo come rapportarci all’Asl, alla Regione, al Ministro dell’Ambiente. Ma soprattutto presto saremo in piazza a raccogliere le vostre firme per sostenere una proposta di variante urbanistica diversa da quella che hanno presentato loro, nell’interesse di una singola azienda".

"Non ci rassegneremo a vedere il nostro territorio trasformato in un distretto per il trattamento dei rifiuti, - hanno aggiunto - non staremo a guardare mentre continuano a distruggere ogni possibile sviluppo futuro; tutti presi dalle loro diatribe interne e dagli interessi particolari, non sono stati capaci di affrontare la crisi dell’industria siderurgica che pure era annunciata, prevedibile e per arginare la quale molto si sarebbe potuto fare".

Il Comitato Salute Pubblica sin dall'inizio ha mostrato la sua contrarietà al progetto Wecologistic e alle scelte dell'Amministrazione comunale. "Non siamo quelli del no a prescindere. Noi continueremo a batterci per difendere la salute, l’ambiente e lo sviluppo economico di questo territorio".



Tag

Mose, Fiorello in diretta: «7 mld per un opera che non serve a niente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità