Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:35 METEO:PIOMBINO20°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, quali sono le squadre favorite per la vittoria

RIGASSIFICATORE mercoledì 31 maggio 2023 ore 20:52

​"Per la maggioranza niente compensazioni"

Ascolta Piombino: "Dovremo sorbirci l’impianto per almeno tre anni: davvero una furbizia non chiedere compensazioni"



PIOMBINO — In Consiglio comunale a Piombino è stata discussa una mozione di Ascolta Piombino per suggerire al Comune la necessità di avviare rapidamente una discussione sulle compensazioni visti gli sviluppi legati al rigassificatore nel porto.

"Questo sarebbe il momento migliore per rilanciare questo territorio, dove abbiamo un governo che ci ha imposto un impianto di rigassificazione e tutte le forze politiche governative di maggioranza sono d’accordo; partendo dal premier Giorgia Meloni, la quale ha detto che la priorità energetica dell’Italia è 'la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e la produzione nazionale'. - ha evidenziato la consigliera Monica Bartolini - Non voler vedere che ormai il rigassificatore è una realtà e a breve partiranno le produzioni, è come segare il ramo in cui siamo seduti".

"Ascolta Piombino ha presentato una mozione, dove si chiedeva al sindaco di programmare, nel brevissimo periodo, una serie d’incontri, con la Regione, con tutte le forze politiche locali, gli stakeholders: sindacati, associazioni di categoria, per valutare eventuali proposte sulle compensazioni. La maggioranza insieme a Rifondazione Comunista e M5s, hanno detto di no, niente compensazioni. - La differenza di posizione è lapalissiana, noi non volevamo il rigassificatore ma una volta che lo impongono, pretendiamo delle compensazioni ambientali, peraltro previste per legge. Loro, non vogliono il rigassificatore e non vogliono le compensazioni".

"L’ha spiegato bene il sindaco, come faccio con una mano a fare ricorsi e con l’altra chiedere le compensazioni? Giusto, diciamo noi; infatti, dovevi fermarti subito dopo il diniego della sospensiva e chiedere gli sconti in bolletta per cittadini e imprese del territorio oltre che le bonifiche delle aree di discarica inquinate, rimaste tali, senza un progetto di messa in sicurezza, anche per responsabilità di questa maggioranza. Che era la solita battaglia persa noi lo abbiamo sempre detto, ma anche in questo caso si doveva lisciare il pelo alla pancia degli oltranzisti, quelli duri e puri, che non ottengono mai nulla. Ora è molto chiaro, - ha concluso - se Piombino non avrà le compensazioni, lo dovrà alla volontà di tutte quelle forze politiche locali che hanno remato contro, fermo restando l’impianto che dovremo sorbirci per almeno tre anni: davvero una furbizia. Noi continueremo a sollecitare il sindaco a sedersi al tavolo delle compensazioni".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
De Rosas e Cento (Pd): "Chi come il sindaco Ferrari doveva assicurare la ripresa economica, si è abbandonato a facili slogan"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Lavoro

Politica