Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:53 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

RIGASSIFICATORE mercoledì 14 settembre 2022 ore 12:20

"Incoraggiare il lavoro non ciò che lo penalizza"

Bandiera Ugl

Dall'Ugl un elenco di interrogativi sul futuro delle attività che insistono nell'area portuale dopo il possibile arrivo del rigassificatore



PIOMBINO — Il sindacato Ugl è nuovamente intervenuto in merito al progetto della nave rigassificatore nel porto di Piombino. Il segretario provinciale Claudio Lucchesi ha infatti ritenuto necessario tornare a evidenziare come il progetto di Snam freni profondamente l'idea di rilancio territoriale.

"Un sindacato dovrebbe incoraggiare scelte che creano lavoro, non certo quelle che lo potrebbero togliere o fortemente penalizzare. - ha commentato Lucchesi - Il nuovo porto La Chiusa di Pontedoro in fase avanzata di costruzione verrebbe sicuramente bloccato, 650 posti barca con un danno economico e di immagine come già da tempo denunciato dalla stessa società. Il cantiere Pim demolizioni navali bloccato, con i suoi 200 lavoratori. Anche Marco Carrai in questi giorni si è espresso sulla interferenza che la nave di Snam avrebbe per le attività di logistica di Jsw. Per non parlare di tutto il resto: dalle navi da crociera, il traffico dei traghetti da e per l'isola d'Elba e la Sardegna, gli allevamenti ittici, gli stabilimenti balneari della Costa Est, l'Oasi Orti Bottegone. Potremmo continuare parlando del danno di immagine per il turismo, della svalutazione degli immobili, magari qualcuno se la caverà con dei risarcimenti, ma i cittadini e i lavoratori?".

"Della sicurezza ne vogliamo parlare? - ha proseguito - E' stata bypassata la Via e la Vas, normative doverose per la tutela dei cittadini e territori. Si continua a sostenere che i rigassificatori siano a zero incidenti in 60 anni. Come si fa a dire 'ciò che non si può evitare deve essere negoziato'? Con la lotta, le manifestazioni, come c'è stata a suo tempo per la centrale a carbone dell'Enel. Il sindacato deve difendere il lavoro. Le compensazioni per il territorio? - ha concluso - La strada 398, le bonifiche, il rilancio degli acciaierie, sono ferme da una vita, spettano di diritto a questo territorio e il Governo lo dovrebbe ben sapere".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità