QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 26°30° 
Domani 25°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 27 giugno 2019

Attualità venerdì 01 marzo 2019 ore 17:00

"Cattivi odori diminuiti del 73 per cento"

E' Rimateria a diffondere i dati relativi alle nuove rilevazioni Arpat sulle emissioni gli impianti di Ischia di Crociano



PIOMBINO — Procedono i lavori di copertura e capostazione gas nella discarica Rimateria e dalla rilevazione mensile dell'Arpat agli impianti di Ischia di Crociano risulta una sensibile riduzione dei cattivi odori. 

"La costruzione dei nuovi pozzi di captazione, le opere di copertura e regimazione delle acque di scolo hanno permesso di abbattere di circa il 73% i casi di disturbo odorigeno, cioè i casi in cui il cattivo odore viene percepito", viene riferito in una nota della società Rimateria. 

Da mesi l'Arpat tiene sotto monitoraggio continuo la presenza di idrogeno solforato attraverso un mezzo mobile che è piazzato a Montegemoli. Proprio l'Arpat a inizio Febbraio aveva pubblicato la relazione facendo il punto sulle emissioni.

Rimateria ha fornito i dati più recenti. "Le medie orarie in cui è stata superata la soglia di disturbo odorigeno è 1,6% rispetto al 12,4% registrato nel mese di Dicembre. - hanno spiegato - La medie mobile calcolata su 90 giorni (quindi comprendendo anche i mesi precedenti) è 1,98% µg/m3 contro analogo parametro precedente che era di 3,00µg/m3".

“Avendo completato circa 80% della captazione con i 58 pozzi complessivi siamo andati a coprire zone dove l'aspirazione non c'era mai stata - ha spiegato il direttore Luca Chiti - e quindi abbiamo intercettato probabili sacche e abbiamo generato un ciclo virtuoso di attivazione della reazione di degradazione dei rifiuti e quindi di produzione di biogas. A seguito della periodica campagna di monitoraggio delle emissioni diffuse, è stato individuato il punto dove avviene la maggiore dispersione di maleodoranze e si sta predisponendo una copertura provvisoria con raccolta delle acque piovane verso il catino di fondo della discarica, in modo da contenere sensibilmente il problema. Un intervento provvisorio destinato a durare un anno-un anno e mezzo – spiega Chiti – allorquando, ultimate le opere di regimazione idraulica delle acque piovane, sigilleremo definitivamente la discarica ex Asiu”.

I lavori di copertura sono completati nella parte nord della discarica. Con queste opere si arriva circa a 5,2 ettari di copertura, corrispondenti a quasi metà della discarica.

Di questo e di altri aspetti legati alla discarica Rimateria, si parlerà durante il 42esimo incontro pubblico organizzato per lunedì 4 Marzo alle ore 17 nel centro multizonale di Ischia di Crociano.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Politica

Attualità