Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:53 METEO:PIOMBINO10°14°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, von der Leyen: «È tempo di discutere dell'obbligo vaccinale»

Attualità sabato 01 febbraio 2020 ore 12:31

Rimateria, prosegue lo stop ai conferimenti

"La gestione della discarica risulta, a oggi, ancora condotta in maniera non completamente adeguata", si legge nel nuovo documento della Regione



PIOMBINO — Prosegue lo stop ai conferimenti nella discarica di Ischia di Crociano a Piombino. Questo quanto disposto dalla direzione Ambiente ed energia della Regione Toscana con un apposito decreto che segue quello del 15 Novembre 2019 in cui si sospendevano i conferimenti nell'impianto in attesa dei lavori che la società Rimateria deve effettuare per il rispetto delle prescrizioni necessarie al proseguo dell'attività (leggi qui l'articolo correlato).

Nella diffida si indica che il gestore è tenuto a operare in maniera tale da: attuare la corretta captazione del biogas, garantendo con continuità la massima efficienza di captazione ed effettuandone il corretto trattamento, minimizzando le emissioni diffuse e incontrollate in atmosfera; ridurre le emissioni odorigene; attuare gli interventi di copertura provvisoria e temporanea della discarica, necessari sia a ridurre le emissioni di biogas che a minimizzare l’infiltrazione di acque meteoriche e la produzione di percolato; approfondire i monitoraggi sulle acque di falda; gestire correttamente il percolato prodotto dalla discarica.

Nel decreto 1115 del 31 Gennaio 2020 si legge che "nonostante il gestore abbia attuato o sia in procinto di completare alcuni degli interventi imposti a seguito della diffida, la gestione della discarica risulta, a oggi, ancora condotta in maniera non completamente adeguata e conforme alle norme tecniche di riferimento di cui al D.lgs 36/2003 e a quanto autorizzato, in quanto il gestore non ha risolto e attuato tutto quanto rilevato e prescritto con l’atto di diffida n.18561 del 15/11/2019, con particolare riferimento, alle opere di chiusura temporanea e definitiva dei lotti già completati, che sono considerate interventi prioritari ai fini della tutela ambientale e della popolazione circostante nonché indispensabili per evitare maleodoranze e per la corretta gestione del percolato della discarica". 

Il nuovo termine è fissato al 30 Giugno, a meno che il gestore non ottemperi prima a tutte le prescrizioni.

Qui sotto in allegato il decreto 1115 del 31 Gennaio 2020 disposto dalla direzione Ambiente ed energia della Regione Toscana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Piombino-Livorno in campo dopo 66 anni. La partita è iniziata in ritardo perché gli ultras livornesi fanno il tiro al bersaglio sul terreno di gioco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità