Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PIOMBINO24°28°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità domenica 21 maggio 2023 ore 07:00

​Ruffo Anselmi, una vita per la musica

Ruffo Anselmi con Califano all'Elba

Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia "Ruffo Anselmi, una vita per la musica" di Gordiano Lupi che ripercorre i ricordi di Marisa Cecchini



PIOMBINO — Ruffo Anselmi nasce a Massa Marittima il 24 Dicembre del 1935, si trasferisce a Piombino con mamma Assunta e babbo Lorenzo a 12 anni, entra in Magona che ha soltanto 14 anni, non ha il tempo di studiare e non ci sono regole di età per entrare in fabbrica, anzi i ragazzini sono più richiesti perché agili e capaci di entrare in certi meccanismi. Ruffo è un autodidatta, un avido lettore, un uomo colto e preparato, anche se gli studi ufficiali si fermano alla quinta elementare. Interessato a tutto, curioso delle novità, collezionista di francobolli, monete e cartoline storiche, innamorato della sua Piombino proprio come la moglie Marisa Cecchini che condivide le stesse passioni. 

Ruffo è Radio Costa Etrusca, un pilastro del mondo musicale piombinese, che racconta per immagini e parole in un prezioso libro ancora in circolazione. Non solo, scrive anche un volume corredato dalle foto evocative di Guido Morelli dedicato al quartiere Cotone, che Il Foglio Letterario ristamperà in edizione aggiornata. La storia locale è un valore importante, da non disperdere, è dalle piccole storie comuni che nascono i grandi racconti nazionali; Ruffo nel suo piccolo è uno storico, perché racconta la città dal punto di vista musicale e operaio. 

La musica è il primo amore, da ragazzino usa i barattoli di latta della conserva come tamburi, si specializza come batterista ma sa pure cantare, cosa non comune, di solito il cantante suona la chitarra, al limite il piano o il violino. Mi ritorni in mente è la trasmissione di culto, imperdibile, che conduce dai microfoni di Radio Costa Etrusca, come spesso è la sua voce calda e la sua musica suadente che ritorna in mente, anche se sono diciotto anni che ci ha lasciati. Musicista di talento, suona a San Vincenzo al Villaggio Francese, e le sue note fanno nascere amori, flirt, simpatie, rendono spensierate le serate di chi lo ascolta cantare.

Per vivere Ruffo lavora alle acciaierie, dove entra nel 1972 e svolge un lavoro ordinario da gruista, ma lui è un uomo straordinario, non può fare a meno di esibirsi sul palco, da vero mattatore capace di intrattenere il pubblico. Il suo gruppo storico sono I Vampiri, apprezzati per i ritmi lenti, una musica da piano bar - come si dice oggi -, intrattenimento dal vivo che non ha bisogno di supporti magnetici ed elettronici, proprio come ai vecchi tempi. Il pubblico della mia generazione lo conosce soprattutto come speaker di Radio Costa Etrusca, dove lavora per ventotto anni, fino al 2004, sempre allegro, coinvolgente, entusiasta di ogni cosa che si mette a fare.

La moglie Marisa riferisce che il marito era un uomo inarrestabile, un torrente in piena, pieno di interessi e passioni, prima tra tutte la batteria, una Ludwig, un cimelio destinato al nipotino Lorenzo. Peccato che nonno Ruffo abbia visto il nipote solo per quaranta giorni, il ragazzo (figlio di Aline, unica figlia) adesso ha diciotto anni e non può ricordasi di lui, se non grazie alle fotografie e agli articoli di giornale. E' morto il 17 Giugno 2005.

Nel 2006, per ricordare Ruffo Anselmi, si è tenuto al Teatro Metropolitan uno spettacolo musicale con la presenza del sindaco Gianni Anselmi che ha consegnato una targa commemorativa a Marisa Cecchini. 

Citare tutti gli artisti che hanno lavorato con Ruffo è impresa quasi impossibile, tra i più famosi ricordiamo Gianni Morandi, i Pooh prima maniera, Riccardo Fogli, John Foster, Rossella Canaccini, Viviana Tacchella, Sergio Goggi e Marino Alberti. Il gruppo di amici musicisti è ancora più folto: Iserio Toncelli (Nagale), Mauro Bilaghi, Franco Macelloni, Luigi Benci, Fernando Barghi, Bruno Scaramelli, Piero Gorini, Alfio Masini, Piero Ballini, Francesco Bernardi, Aldo Giacomelli, Giulio Checchi, Emilio Conti, Etminio Cocci, Sergio Scaramelli, Guelfo Guarguaglini, Gastone Pallini, Emilio Parentini, Celestino Bontà, Nedo Carli, Aura Scery, Dario Nocchi, Nedo Franchi, Roberto Battistini, Dario Poli, Tullio Anselmi, Nedo Anselmi, Vinicio Giuntoli, Rivo Guarguaglini, Egisto Grandi, Pietro Chiavacci, Mauro Renati, Emilio Turchi, Silvano Pagli, Alessandro Orsini, Ugo Fidanzi, Alberto Serravalle, Marco Bianconi.

Le notizie riportate sono state fornite dalla moglie Marisa Cecchini

Gordiano Lupi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno