Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:49 METEO:PIOMBINO18°20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità domenica 19 settembre 2021 ore 08:17

Se l’isola mette il cappello…

Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia “Se l’isola mette il cappello…” di Gordiano Lupi. Foto di Riccardo Marchionni



PIOMBINO — Se l’Isola (d’Elba) mette il cappello, Piombinesi prendete l’ombrello è un proverbio che a settembre vien subito a mente, perché vediamo spesso il cielo imbronciato mentre attendiamo le prime piogge. In definitiva si tratta dell’equivalente al negativo di Rosso di sera, bel tempo si spera. Molto usato dai nostri vecchi, sempre presente nelle conversazioni autunnali e invernali, quando si discorre sul mutevole corso dei venti, da ponente a maestrale, passando per scirocco (portatore di pioggia e afa) e grecale.

A proposito dell’Isola d’Elba, quando una persona proprio non si sopporta, a Piombino si usa dire in maniera piuttosto brutale: Ti cachereri in mezzo al canale! Esclamazione riservata a individui parecchio fastidiosi, dei gran rompiscatole. Proseguiamo con modi di dire popolari, abbastanza offensivi, cose come Hai più corna in testa te che un cesto di lumache!, non necessariamente rivolto a un uomo tradito dalla moglie, ma usato per ferire un avversario con cui si sta litigando, mentre è meno frequente l’uso in tono bonario. Una persona piuttosto arcigna, dotata di uno sguardo truce, irremovibile nelle decisioni, che non si scompone, spesso si dice che c’ha una ghigna che ci si spacca i muri. Mentre chi sembra inoffensivo ma sotto sotto cova vendette e velenose rivalse, si dice che è un tono sordo, a volte ho sentito apostrofarlo persino come topo sordo. Un dialogo tra amici - che ricorda lo scambio di battute tra Renzi e Letta - : “Stai tranquillo”. Risposta: “Tranquillo è morto becco”. Come dire, a star troppo tranquilli non ci si guadagna tanto, è bene star sempre sul chi va là, altrimenti si fa una brutta fine.

Vediamo altri proverbi maremmani, molto usati a Piombino e in Val di Cornia. Di venere e di marte non si arriva e non si parte! Sta a indicare che martedì e venerdì - chissà perché, forse in antichità erano considerati giorni infausti - non sarebbero adatti a organizzare partenze e rientri a domicilio. Il lavoro è il cava voglie! (anche: ti leva le ruzze) viene detto spesso dai genitori ai figli per ammonire che tanti grilli in testa vengono messi da parte quando si trova un lavoro e si deve impiegare il tempo in maniera fruttuosa. Promettere e mantenere è da gente paurosa è un proverbio molto livornese, da veri spacconi, non porta un insegnamento positivo perché definisce vile chi promette una cosa e la mantiene. Il vero uomo, secondo questo motto che legittima le prepotenze, sarebbe chi promette, non mantiene, infine si presenta con alterigia davanti a chi chiede conto di quanto detto per affermare: “E allora? Che faresti?”. Povero e coglione ‘un ti fa’ mai è un altro adagio che consiglia di non far mai sapere agli altri che le nostre condizioni economiche non sono floride, tanto meno di farsi passare per tonti. La gatta furiosa fece i gattini ciechi, consiglia di fare le cose a modo, con i dovuti tempi, senza lasciarsi prendere dalle furie, sempre per parlar piombinese, dalla fretta per scegliere un vocabolo italiano. Ha le vipere in tasca! -altri preferiscono le ragnatele -, infine, indica uno spilorcio, che non mette mai le mani in tasca per pagare, come se temesse di essere morso dai serpenti, oppure che da quanto tempo non ce le mette è riuscito ad allevare nei risvolti interni dei pantaloni un’intera famiglia di ragni.

Gordiano Lupi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Complessivamente saranno 16 le colonnine in 8 diverse postazioni da Riotorto a Salivoli grazie all’intesa tra Comune ed Enel X
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità