QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°17° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 18 novembre 2019

Attualità giovedì 26 novembre 2015 ore 17:44

Sei Toscana, novità per la gestione dei rifiuti

Raccolta differenziata spinta per incrementare il riciclo dei rifiuti. L'azienda subentra all'Asiu e annuncia il cambiamento, anche sulla bolletta



PIOMBINO — Presentazione ufficiale di Sei Toscana, il gestore del servizio integrato dei rifiuti urbani nelle province dell'Ato Toscana Sud (Arezzo, Grosseto, Siena e parte della provincia di Livorno) subentrato ad Asiu. Hanno partecipato i sindaci Massimo Giuliani (Piombino), Giuliano Parodi (Suvereto), Rossana Soffritti (Campiglia Marittima) e l’assessore ai lavori pubblici Antonio Russo (San Vincenzo).

Il passaggio del servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti solidi urbani è il frutto di un’articolata rivisitazione unitaria del servizio volta a produrre benefici per il territorio. Relativamente a questo servizio la Val di Cornia sarà accorpata alla provincia di Grosseto e avrà come referente tecnico Giuseppe Tabani.

"Con la nascita di Sei toscana - ha spiegato l’amministratore delegato Eros Organni - è nata una realtà imprenditoriale importante che ad oggi è il settimo soggetto nazionale di gestione dei rifiuti". I numeri presentati lo dimostra: ha fornito numeri e cifre che danno il senso di una realtà che già copre il 52% del territorio toscano e serve dal 2014 ad oggi già più di 100 comuni.

Il provvedimento è risultato necessario nell’ottica della riduzione dei rifiuti in discarica e all’incremento del loro riciclo. Tutto ciò, soprattutto in vista dell’obiettivo posto dalla normativa comunitaria che pone la soglia del 70% di differenziata e del 50% di riciclo dei materiali entro il 2020.

Sul fronte degli investimenti Organni ha evidenziato come Sei si muoverà verso un adeguamento di mezzi, strutture di trasferenza adeguate alla raccolta differenziata. Nell'ambito dell’Ato Toscana Sud è previsto nel prossimo biennio un investimento complessivo di 12 milioni di euro. In vista anche degli incrementi in fatto di tariffe. L’aumento previsto, però, va di pari passo con l’aumento dei servizi e la volontà di perseguire una differenziata spinta. 

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità