QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°20° 
Domani 18°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 18 ottobre 2019

Politica mercoledì 02 agosto 2017 ore 19:15

"Piombino non è più quell’isola felice"

Foto di repertorio

Lega Nord e Fratelli d'Italia chiedono maggiore sicurezza per i cittadini della Val di Cornia. Con in mano 640 firme lanciano una serie di proposte



PIOMBINO — La Lega Nord Val di Cornia tira le somme della raccolta firme sulla sicurezza in città: sono 640 i cittadini che si sono presentati ai due gazebo fatti nel mese di giugno dai rappresentanti locali del movimento.

“I cittadini che si sono presentati per firmare hanno espresso le loro paure e il malcontento ad esse collegato per una situazione divenuta per molti versi insostenibile. - ha dichiarato Debora Raffaelli appena nominata Commissario Lega Nord Val di Cornia - Da molto tempo infatti Piombino non è più quell’isola felice che qualcuno vuol continuare a descrivere e i fatti parlano chiaro: ripetuti furti con danneggiamenti di auto in ogni parte della città, quartieri diventati invivibili dove a una certa ora è persino sconsigliato passare o accattonaggio molesto ai semafori e di fronte ai negozi”.

Il Commissario Provinciale Lega Nord Elena Vizzotto ricorda che molto sentito è anche il problema degli extracomunitari che stazionano nel parcheggio del mercato chiedendo soldi soprattutto a gente anziana e indifesa che preferisce pagare due euro pur di liberarsi della loro presenza.

“Il nostro gruppo consiliare - ha aggiunto Francesco Ferrari, portavoce di Fratelli d’Italia AN Val di Cornia e capogruppo del gruppo consiliare di centrodestra nel Comune a Piombino - per ben due volte ha presentato una mozione al consiglio comunale per la costituzione di gruppi di volontari che, previa autorizzazione della Prefettura, svolgessero attività di vigilanza, pronti a chiamare le forze dell’ordine in caso di bisogno; le due proposte sono state osteggiate dalla maggioranza delle altre forze politiche, schiave dei preconcetti e degli ideologismi”.

Lega Nord e FdI-AN, a questo punto, tornano a chiedere l'istallazione di videocamere nei punti strategici della città, potenziare uomini e mezzi delle forze dell'ordine, un maggior controllo del territorio e della sicurezza urbana da parte della polizia municipale, l'impiego di personale della vigilanza privata e la stipula a carico del Comune per conto di tutte le famiglie piombinesi di un'assicurazione contro i furti in abitazione.

Oltre a controlli e nuove regole, per Lega Nord e FdI-AN serve un cambio di passo sul fronte sanzioni. "Questo è quanto i cittadini piombinesi ci han chiesto e questo è ciò che chiediamo al sindaco”, hanno concluso. 



Tag

Catania, ritrovata la «biga di Morgantina» rubata dal cimitero monumentale

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità