QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 17 settembre 2019

Politica martedì 19 febbraio 2019 ore 17:30

Sopralluogo Rimateria, il M5s frena i malumori

Giacomo Giannarelli

Le dichiarazioni di Giannarelli e i video sui social hanno scatenato non pochi malumori. Il M5s locale ha ribadito la sua posizione



PIOMBINO — L'esito del sopralluogo presso la discarica Rimateria da parte della Commissione d'inchiesta sulle discariche sotto sequestro e sul ciclo dei rifiuti in Toscana ha lasciato un po' di amaro in bocca ai cittadini che speravano in un'azione più marcata del presidente della Commissione Giacomo Giannarelli (M5s) arrivato a Piombino assieme al vicepresidente della commissione Francesco Gazzetti (Pd), alla consigliera Monica Pecori (Toscana per tutti) e al presidente della commissione Territorio ed ambiente Gianni Anselmi (Pd).

Al termine del sopralluogo i consiglieri regionali hanno incontrato alcuni esponenti del Comitato Salute Pubblica. Parte di questo incontro è stato riportato in alcuni video pubblicati sul gruppo Facebook Super Partes - Val di Cornia. Il presidente Giannarelli ha dapprima illustrato la situazione che mostra degli avanzamenti rispetto al suo precedente sopralluogo. Riconosciuto il problema delle maleodoranze che potrebbe trovare soluzione definitiva con la copertura totale e la realizzazione dei pozzi di captazione mancanti. Resta la questione dell'ampliamento e dei cumuli. La consigliera regionale regionale Pecori (Toscana per tutti), come si può ascoltare nel video, ha riferito che in Commissione redigeranno un report, ma ha anche detto che non è la Commissione d'inchiesta a poter fornire soluzioni o indicazione su come poter fermare l'ampliamento della discarica come chiesto dal Comitato Salute Pubblica.

A sollevare non pochi malumori anche le dichiarazioni del presidente Giannarelli contenute nel comunicato stampa regionale che hanno spinto il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi a chiamare in causa, sempre a colpi di click, il Movimento 5 Stelle locale. "Resto basito... 5stelle piombino che fate? Fatemi capire va tutto bene? E dei debiti? Non se ne parla in commissione? - si legge in un post pubblicato sempre nel gruppo Super Partes Val di Cornia -La commissione fa le giratine".

Abbiamo chiesto al Movimento 5 Stelle locale un commento rispetto alle dichiarazioni del presidente Giannarelli.

"Ieri Giannarelli era presente come presidente della Commissione di Inchiesta, Commissione che, al netto delle dichiarazioni di circostanza, produrrà una relazione che attendiamo di leggere. - ha riferito il Movimento 5 Stelle al nostro quotidiano - La posizione del M5s sulla nuova discarica non è espressa dalla Commissione, ma, come ha più volte ribadito Giannarelli, dal gruppo locale che è storicamente e attivamente contrario alla realizzazione di una discarica per accogliere rifiuti speciali provenienti da tutta Italia, che trasformerebbe Piombino in un polo nazionale di trattamento e smaltimento di rifiuti".

Una mano tesa dalla Commissione è arrivata sul finire dell'incontro quando si è offerta di farsi portavoce delle domande che il Comitato Salute Pubblica vorrebbe rivolgere all'assessora regionale di riferimento Fratoni che il 27 Febbraio sarà in audizione.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Il bambino caduto dal balcone a Lodi: ecco come Angel lo ha salvato | Video

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità