QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 25° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 23 marzo 2019

Attualità lunedì 30 luglio 2018 ore 10:30

"Migliorare la porta dell'Elba migliora la stanza"

In un post del giornalista Giorgio Pasquinucci l'invito a guardare la proposta della tassa di imbarco da un altro punto di vista



PIOMBINO — Maxi code e polemiche, questa è ormai una costante dei weekend estivi piombinese. L'argomento, specie dopo la proposta ufficializzata dal sindaco Massimo Giuliani per l'istituzione di una tassa di imbarco, ha aperto un vero e proprio dibattito che ha smosso le istituzioni ma che ha trovato spazio anche online tra favorevoli e contrari.

A Piombino in molti sono d'accordo sulla proposta del primo cittadino, non tanto per campanilismo quanto per aver constatato l'importanza di migliorare la porta dell'Elba per far fronte ai flussi turistici estivi o i casi eccezionali come quello del guasto ad un traghetto. Constatazione che si unisce all'importanza di veder conclusa una volta per tutte la strada 398 per il porto.

Dall'Elba il no è stato categorico, tanto che la proposta è stata rigettata dal Pd elbano.

"Migliorare la porta dell’Elba per migliorare la stanza", spicca il commento del giornalista Giorgio Pasquinucci riconoscendo al sindaco Giuliani "il merito di aver aperto una discussione su un problema concreto, che non è solo rappresentato dai disagi che subiscono i piombinesi e dagli oneri anche finanziari che derivano al Comune di Piombino ogni volta che deve affrontare il consueto assalto di fine settimana". 

Anche Elba 2000 aveva mostrato un'apertura alla proposta tenendo insieme gli interessi piombinesi a quelli dell'Elba. Del resto migliorare la porta per l'Elba è nell'interesse di tutti compresi i turisti che all'Elba trascorrono le vacanze.

"Su una cosa gli albergatori hanno forse ragione: - ha aggiunto Pasquinucci - la perdita dell’Autorità portuale ha allontanato i poteri decisionale e anche la capacità di affrontare, sul posto, l’emergenza". Su questo ci sarà sicuramente da lavorare e il tavolo dell'accoglienza rappresenterà il primo banco di prova.

Tornando alla questione tassa di imbarco, quel "fiorino" per dirla alla maniera del film di Benigni e Troisi per chi passa da Piombino potrebbe tornare utile per migliorare la viabilità e magari riuscire a realizzare in tempi non biblici anche il secondo lotto della strada 398. Intanto per la gestione del traffico e delle maxi code nel weekend si vanno susseguendo diverse proposte anche dalla politica locale, le ultime quelle di Movimento 5 Stelle e Spirito Libero (leggi qui sotto gli articoli correlati).



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Cronaca