Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:10 METEO:PIOMBINO23°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mykolaiv, il missile piomba sul palazzo e distrugge tutto: morti e feriti

Attualità sabato 26 dicembre 2020 ore 18:34

"Un puzzo nauseabondo intorno alla discarica"

La discarica a Piombino (Foto di repertorio)

La Piazza Valdicornia: "In queste giorni per il Covid dobbiamo stare chiusi in casa, cercate di immaginare cosa significa per gli abitanti di Colmata"



PIOMBINO — "In questi giorni di festività natalizie la zona intorno alla discarica è caratterizzata da un puzzo nauseabondo ed insopportabile che assale chi vi transita davanti e chi vi vive attorno. Tutti avevano detto che non sarebbe più successo! Lo avevano assicurato la spa Rimateria, il Comune di Piombino, la Regione", così ha segnalato La Piazza Valdicornia ricordando che nel cono rovescio è ripreso il conferimento dei rifiuti.

"L'essere tale zona una piccola valle nascosta tra la discarica Asiu-Rimateria, esaurita ed alta circa 35 metri, e la ex discarica Lucchini, ferma da anni alta circa 19 metri, non è sufficiente a contenere le emissioni odorigene! Perché di nuovo dobbiamo subire tale danno? Nel cono rovescio dovrebbero essere conferiti rifiuti a basso contenuto organico. - hanno spiegato - Secondo Arpat e Asl i valori prescritti per tali parametri insieme alla corretta gestione dovevano garantire rifiuti che non avrebbero prodotto maleodoranze per i nuovi conferimenti".

Dato l'odore che si avverte nella zona della discarica La Piazza Valdicornia si domanda se questi rifiuti rispecchiano i parametri previsti, se le coperture giornaliere dei nuovi rifiuti conferiti sono effettuate secondo le prescrizioni e con materiale adatti e se vengono rispettate le indicazioni dell'Arpat sulle modalità di accettazione dei rifiuti in ingresso.

"Chiediamo al sindaco di intervenire, può farlo sia direttamente in quanto socio della spa che come responsabile della salute dei suoi concittadini! - hanno aggiunto - Il sindaco può chiedere ad esempio al presidente di Rimateria di fare effettuare più controlli a campione sui rifiuti in ingresso e non limitarsi al controllo della sola documentazione fornita dalle ditte che portano i rifiuti e può chiedere ad Arpat di fare una ispezione per verificare se le prescrizioni date per evitare il disturbo odorigeno sono rispettate. Il sindaco può inoltre chiedere alla Asl se non ritiene che il perdurare del disturbo odorigeno, non solo quello, non provochi danni agli abitanti del centro abitato dove sorge la discarica". 

"In queste giorni per il Covid dobbiamo stare chiusi in casa cercate di immaginare cosa significa per gli abitanti del quartiere di Colmata sentire lo stesso puzzo che penetra nelle automobili a finestrini chiusi quando vi passate davanti, vi invitiamo a farne una prova. A breve - hanno concluso - nelle Conferenze dei Servizi anche l'Asl dovrà dare il proprio parere sulla proposta di costruire una nuova discarica sulla ex-Lucchini. L'Asl dovrebbe avere ben presente cosa significa vivere con una discarica a 200-300 metri da abitazioni civili. Speriamo che quanto sta succedendo oggi serva ulteriormente a rammentarlo e chiarirlo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traghetto veloce di Elba Ferries che collega Piombino con Portoferraio durante una manovra in porto ha strusciato il traghetto Acciarello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità