QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°15° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità venerdì 18 agosto 2017 ore 08:59

Vaccini obbligatori, ecco procedure e scadenze

Foto di repertorio

I bambini non vaccinati non potranno essere iscritti alle scuole dell'infanzia. Multa per chi non rispetta il calendario. Ecco cosa c'è da sapere



PIOMBINO — Alla luce delle nuove norme sui vaccini sono state pubblicate sul sito della Regione tutte le norme in materia di prevenzione vaccinale e di estensione dell'obbligatorietà. Azione volta a recuperare, fanno sapere, la soglia di sicurezza dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, che sarebbe pari al 95%, per limitare la diffusione di alcune infezioni.

Ecco le principali novità. Le vaccinazione obbligatorie passano da 4 a 10. Per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati, sono obbligatorie e gratuite, in base alle indicazioni per età previste dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale relativo a ciascuna coorte di nascita, le seguenti vaccinazioni. Per i nati dal 2001 al 2016 è prevista: Anti-poliomielitica, Anti-difterica, Anti-tetanica, Anti-epatite B, Anti-pertosse, Anti-Haemophilus Influenzae tipo B, Anti-morbillo, Anti-rosolia, Anti-parotite; per i nati dal 2017: Anti-poliomielitica, Anti-difterica, Anti-tetanica, Anti-epatite B, Anti-pertosse, Anti-Haemophilus Influenzae tipo B, Anti-morbillo, Anti-rosolia, Anti-parotite, Anti-varicella (somministrata dopo il compimento dell'anno di età). Per prenotare una vaccinazione è possibile rivolgersi all'azienda USL competente, presso i centri vaccinali, o al pediatra di famiglia.

Sono esonerati dall'obbligo vaccinale coloro che hanno già contratto la malattia, comprovata dalla notifica del medico o dagli esiti dell'analisi sierologica. Inoltre, le vaccinazioni possono essere omesse in maniera permanente o differite temporaneamente quando sono controindicate in presenza di condizioni cliniche documentate.

In caso di mancata osservanza dell'obbligo vaccinale i genitori/tutori/soggetti affidatari del minore, sono convocati dall'Azienda USL competente per un colloquio durante il quale saranno fornite le informazioni necessarie per l'avvio del percorso di recupero delle vaccinazioni non effettuate. In caso di mancata effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. Inoltre, i bimbi dai 0 a 6 anni non vaccinati non potranno essere ammessi a frequentare i servizi educativi per l'infanzia e le scuole dell'infanzia incluse quelle private non paritarie. Per gli altri gradi di istruzione la presentazione della documentazione non costituisce requisito di accesso alla scuola dell'obbligo.

Le scadenze. Per l'anno scolastico 2017/2018, per i minori da 0 a 16 anni e per i minori stranieri non accompagnati dovrà essere presentata alle scuole, ai servizi educativi per l'infanzia, ai centri di formazione professionale e alle scuole private non paritarie, idonea documentazione che attesti l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per età, l'esonero, il differimento o l'omissione per motivi di salute.Tale documentazione deve essere presentata entro il 10 settembre 2017 ai servizi educativi e alle scuole per l'infanzia; entro il 31 ottobre, invece, va presentata alla scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e ai centri di formazione professionale; entro il 10 marzo 2018 è l'ultimo termine per presentare in ogni circostanza la documentazione.



Tag

Terremoto a Firenze, alle 9.10 ancora fermi i treni in stazione

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro