QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Lavoro venerdì 20 ottobre 2017 ore 12:45

Via Rebrab, città tappezzata di striscioni

Decine di striscioni hanno invaso la città, il messaggio dei sindacati arriva forte e chiaro a Rebrab che ha incontrato Calenda



PIOMBINO — "Nuova era per Piombino", "Tre anni di bugie e falsità Cevital dalla città", "Via Cevital, ci stai rubando il futuro", sono queste alcune delle frasi scritte nero su bianca e fotografo una situazione ridotta ai minimi termini a Piombino.

I sindacati si sono già espressi durante l'attivo dei delegati Fim, Fiom e Uilm sottolineando che a questo punto non ci sono più scusanti (leggi l'articolo correlato). Del resto, in vista della scadenza del 31 Ottobre, le prospettive non sono delle più rosee per il polo siderurgico tanto che a preoccupare è quello che succederà dopo questa dead line. 

I sindacati chiedono che il Governo garantisca la continuità produttiva e per questo sembrerebbero esserci 300 milioni per le aziende in amministrazione straordinaria. Ma un nuovo campanello d'allarme è suonato tra i lavoratori; dall'azienda avrebbero riferito che dal 15 Dicembre non ci sarà più cassa per gli stipendi.

Dopo l'assemblea di giovedì, nella mattinata di oggi sono proseguite le azioni di protesta nelle stesse ore in cui l'imprenditore algerino Rebrab è a confronto con il ministro Calenda.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Spettacoli