Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, rissa scoppiata alla Darsena tra lanci di bottiglie e scazzottate

Politica martedì 19 gennaio 2021 ore 14:09

Villamarina, quale scenario per Ortopedia

L'ospedale Villamarina

Il consigliere Callaioli (Rifondazione Comunista) ha presentato una interrogazione viste le voci che vedrebbero i nuovi medici assegnati a Cecina



PIOMBINO — Porta la firma del consigliere comunale del Partito di Rifondazione comunista Fabrizio Callaioli l'interrogazione in merito alla situazione del reparto di Ortopedia dell'ospedale Villamarina a Piombino.

Non è la prima volta che il consigliere Callaioli chiede aggiornamenti rispetto alla presenza di medici ortopedici nel presidio piombinese. Già a Maggio, infatti, si erano chiesti lumi e l'allora assessore alla Sanità del Comune di Piombino Gianluigi Palombi aveva spiegato che dopo vista la rinuncia del primario incaricato l'intenzione dell'Azienda sanitaria era quella di lasciare l’Unità Operativa Complessa condivisa tra i due Ospedali di Piombino e Cecina e assumere un numero congruo di ortopedici.

"Ci giungono notizie secondo le quali, di 3 ortopedici assunti o assumendi per la Uoc Ortopedia condivisa, - si legge nell'interrogazione del consigliere Callaioli - nessuno sarebbe assegnato all’Ospedale di Piombino, ma tutti all’Ospedale di Cecina, con presenza a Piombino solo programmata".

Per questo Rifondazione interroga il sindaco di Piombino, che nel frattempo ha preso la delega alla sanità, per conoscere quali informazioni ha il Comune in merito al reparto di Ortopedia dell'ospedale piombinese.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

CORONAVIRUS

Attualità