Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:10 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Attualità mercoledì 27 luglio 2022 ore 13:55

Villamarina perde pediatria, la denuncia

L’ospedale Villamarina

Ferrari e Bezzini: “La mission dell’ospedale unico era quella di impedire la riduzione a presidio di base e garantire servizi di Primo Livello”



PIOMBINO — “Villamarina può ancora essere chiamato un ospedale?", se lo domandano il sindaco di Piombino Francesco Ferrari e l’assessora di riferimento Carla Bezzini denunciando la chiusura dell pediatria e accusando la Regione Toscana.

“Della chiusura della pediatria, così come della soppressione della reperibilità notturna e festiva della ginecologia, questa amministrazione non ha ricevuto nessuna comunicazione ufficiale: l’abbiamo appreso dalla stampa. - hanno commentato - Piombino è al centro di una vasta area che dista 130 km da Siena, 70 km da Grosseto, 100 km da Livorno: un cittadino per accedere a quel servizio pubblico ed universalistico di cui tanto si ama parlare, deve spostarsi come minimo di 100 km. Anche per prestazioni base, quali un banale holter o un’ecografia. E a subire lunghe liste di attesa. Quando riesce ad averlo, un appuntamento. Perché a chiedere un appuntamento ci sentiamo non di rado rispondere che le agende sono chiuse. La scelta obbligata è quella del privato, magari quel privato sociale finanziato dalla Regione”.

“Uccidono Pediatria ma gli altri reparti non godono di salute migliore: - hanno proseguito Ferrari e Bezzini - tutta l’attività chirurgica ginecologica maggiore è stata spostata su Cecina e, più in generale, pesa uno sbilanciamento importante dell’offerta che penalizza due volte le donne di Piombino, già costrette a partorire fuori. C’è poi cardiologia, che vede ora la nomina di un direttore che troverà due medici e una struttura in grande sofferenza, carente di personale e strumenti. Ortopedia e chirurgia hanno sì un direttore, ma non un supporto radiodiagnostico adeguato. Il progetto Dialisi CAL, Centro ad Assistenza Limitata, prevede che la gestione dei pazienti nefropatici meno gravi sia garantita solo dal personale infermieristico, con il medico specialista consultabile in rete ma in altra sede. Non è stata ripristinata la reperibilità ortopedica notturna e festiva. Poi il nostro Pronto soccorso, degno di un ospedale del secolo scorso, con due medici di giorno e solo uno di notte, anche in piena stagione estiva con 800mila presenze turistiche, con pazienti costretti a sostare ore, giornate intere nella sala di attesa. La Breve Osservazione è senza medico, i pochi che ancora lavorano a Piombino sono invitati ad andare a coprire i turni di Portoferraio. La gestione dei pazienti Covid già ricoverati è affidata al personale del reparto di degenza, in una sorta di covid room che non garantisce adeguati percorsi di sicurezza e che grava sul solito personale.
La promessa fatta dalla direttrice dell’Azienda di potenziare l’offerta ambulatoriale dell’area medica, se mai sarà fatta, non sarà niente altro che un ripristino di servizi esistenti e tagliati, come quello diabetologico, che costituiva un’eccellenza per i nostri cittadini e di cui sono stati privati, con enormi disagi”.

“La mission dell’ospedale unico doveva essere quella di impedire la riduzione a presidio di base e raggiungere un bacino di utenza che garantisse i servizi di un ospedale di Primo Livello: servizi, personale e strutture equivalenti a quelli di Livorno. Così non è stato, probabilmente perché il reale motivo del progetto era la molto più prosaica ma efficace riduzione della spesa. E mentre i pazienti continuano ad attendere gli stessi servizi di Livorno, Pediatria muore e Piombino rantola. Ci chiediamo se Villamarina possa ancora essere chiamato un ospedale”, hanno concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità