comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 02 aprile 2020
corriere tv
Foggia, la bomba nell'era della pandemia si mette con la mascherina

Politica lunedì 23 dicembre 2019 ore 21:51

Sacoi 3, la sindaca non sarà all'assemblea

Lo fa sapere la sindaca con un post. Il gruppo di minoranza Uniamo Suvereto non ci sta e snocciola tutte le problematiche



SUVERETO — "Dopo mesi di immobilismo la minoranza tenta il colpo di coda. Sono 15 mesi che si discute di Sacoi3 3: assemblee pubbliche, giornate Terna incontra, tavoli tecnici, visite alla sottostazione, riunione plenaria con associazioni di categoria, con il comitato e che si raccolgono istanze dalla cittadinanza. Unica assente l'opposizione. Da Pd e gruppo consiliare solo interpellanze, interrogazioni, insulti e insinuazioni, senza mai una presa di posizione, perché decidere è difficile e le cose bisogna conoscerle". Così la sindaca di Suvereto Jessica Pasquini ha risposto al gruppo di opposizione che ha organizzato in autonomia una assemblea pubblica per discutere del progetto di Terna Sacoi 3 (leggi qui l'articolo correlato).

"Il Pd ha partecipato al tavolo tecnico del precedente mandato, ha incontrato terna molte volte, il gruppo consiliare è stato in riunione in comune e alla stazione di Forni a confronto con i tecnici, e da ultimo ieri alla giornata aperta ai cittadini senza mostrare nessuna capacità di fare rilievi. - ha aggiunto la sindaca in un post su Facebook - Le uniche uscite sono state valzer di discorsi sulla forma, mai un contributo di sostanza, e dopo mesi di nulla, dopo che l'amministrazione ha portato a casa risultati concreti, ora organizzano e mi invitano ad una assemblea 10 gennaio. Mi spiace, non sarò io a riempire il vuoto che ha caratterizzato il loro contributo sulla questione, non prenderò parte a un’assemblea il cui unico proposito sarà solo fare disinformazione".

La sindacata Pasquini, dunque, non ci sarà all'assemblea ribadendo che il percorso svolto per il progetto Sacoi 3 è stato condotto con forte senso di responsabilità arrivando alle migliori soluzioni possibili.

"Eh no, signora sindaca, - hanno risposto dal gruppo Uniamo Suvereto - è inaccettabile che dal primo cittadino, da chi dovrebbe essere il sindaco di tutti, arrivi un comunicato così denso di imprecisioni, dimenticanze ed anche di offese. Se non era per l'opposizione, già nella precedente legislatura, avreste accettato un progetto da parte di Terna, che risultava altamente impattante sul territorio senza aver fatto neppure una minima verifica dei suoi effetti sia sulla salute dei cittadini che sulla sua compatibilità ambientale e paesaggistica. Dobbiamo ricordare i fatti dell'assemblea del 13 dicembre 2018, quando anche la maggioranza Assemblea Popolare si è spaccata sulla questione accusando il sindaco di aver venduto il paese alla società Terna? Avete condotto trattative con Terna come se fosse una trattativa tra due privati, dimenticandovi del vostro ruolo pubblico e istituzionale ed invitando ai vostri incontri solo chi volevate. - hanno aggiunto - A noi avete riservato un incontro in sala consiliare ed una visita guidata della Sottostazione, il cui scopo era solo quello di metterci di fronte a scelte già compiute e necessitate. L'opposizione non è stata assente, è stata esclusa. Da quando si è insediata non è stata mai convocata neppure la commissione ambiente e territorio sul punto".

"Da noi sono pervenuti contributi e osservazioni, che non sono affatto superati o già affrontati come Lei vuol far intendere. La realtà è che Lei non ha minimamente intenzione di prendere in considerazione le nostre istanze ed i nostri contributi, dimenticando che il nostro Gruppo Consiliare è portatore di istanze e di volontà di partecipazione del 45 per cento dei cittadini di Suvereto, quel 45 per cento di cittadini che Lei ha comunicato di non voler incontrare in assemblea pubblica. E che la sua volontà fosse quella di non incontrare i cittadini nel modo più idoneo lo si era capito quando ha organizzato in fretta e furia un incontro solo perché Le avevamo anticipato la nostra volontà di organizzare un'assemblea pubblica. Un incontro di cui pochi sapevano, ammesso che la forma fosse quella giusta. - e concludono - Se si è il sindaco di tutti i cittadini ed una parte importante di questi chiedono un incontro, il sindaco non dovrebbe mancare".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità