QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità venerdì 04 maggio 2018 ore 11:55

Contributo affitto, nuovi stanziamenti per il 2018

È stato pubblicato il bando per richiedere un contributo a integrazione del canone di locazione per l’anno 2018 per il comune di San Vincenzo



SAN VINCENZO — Scade il 29 giugno il termine per presentare le domande per richiedere un contributo per i contratti di affitto per l’anno 2018.

Per poter fare domanda è necessario essere cittadino italiano o europeo o cittadino straniero (extracomunitario) ma titolare di un permesso di soggiorno residente da almeno 10 anni in Italia e da almeno 5 anni nel territorio della Regione Toscana oltre che residente nel Comune di San Vincenzo.

I richiedenti devono essere titolari di un contratto di affitto, regolarmente registrato, di un alloggio adibito ad abitazione principale e avere valori Ise – Isee (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a 28.470,83 euro per ciò che riguarda l’Ise e 16.500,00, euro per l’Iseo.

Il contributo concesso è relativo al periodo che va dal 1 Gennaio 2018 al 31 Dicembre 2018 oppure, se il contratto di affitto è inferiore all’anno, al periodo di validità del contratto.

Le domande dovranno essere compilate esclusivamente sui moduli predisposti dai Comuni e distribuiti presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e l’Ufficio Politiche Sociali e presso l’Ufficio dell’Assistente Sociale al Distretto Sanitario di San Vincenzo o scaricato dal sito internet del Comune.

Le domande potranno essere consegnate direttamente presso l’Ufficio Protocollo del Comune di San Vincenzo oppure inviate anche tramite raccomandata A.R., indirizzata al Comune di San Vincenzo –Via B. Alliata, 4 – 57027, San Vincenzo (LI).

Complessivamento il Comune sanvincenzino ha attivi tre bandi per la scuola e il sociale. Oltre al contributo affitto, infatti, è possibile richiedere l'esenzione o la riduzione della Tari e il contributo previsto dal Pacchetto scuola (leggi qui sotto gli articoli correlati).



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità