comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°23° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Regionali, Di Battista torna all'attacco: «È la più grande sconfitta nella storia del M5S»

Cronaca venerdì 08 novembre 2019 ore 08:55

Albergo chiuso ma risultava in piena attività

Le fiamme gialle sono arrivate in un hotel 3 stelle sulla costa tirrenica. Scoperti nella struttura anche 7 lavoratori non in regola



SAN VINCENZO — Le fiamme gialle della Compagnia di Piombino hanno varcato la porta di un hotel a 3 stelle a San Vincenzo. Dai controlli è risultato che, nonostante svolgesse un’attività stagionale con chiusura nei mesi invernali, l’hotel gestito da una srl anche nei periodi di chiusura continuava a emettere buste paga e a dedurre costi per lavoro dipendente a favore di un socio e della sorella del rappresentante legale per oltre 50.000 euro annui.

Il contribuente, di fronte alle contestazioni della Finanza, non è stato in grado di fornire adeguati chiarimenti e soprattutto le ragioni economiche dell’illecita prassi posta in essere. Spese che di anno in anno, hanno spiegato i finanzieri, si riflettevano negativamente sui risultati d'esercizio, portando la società a chiudere i propri bilanci, nel triennio 2015/2017, con utili non superiori a 600 euro o in perdita. Sarebbero 250mila euro i redditi complessivamente sottratti alla tassazione Ires, ossia costi non deducibili cui si sono aggiunti ricavi per i quali invece è stata omessa la certificazione e la dichiarazione.

Il tutto è stato ricostruito dai finanzieri piombinesi con una verifica fiscale che ha preso in esame sia la contabilità ufficiale, sia la documentazione extracontabile trovata durante il sopralluogo in albergo.

Le fiamme gialle hanno anche scoperto che, tra i dipendenti impiegati fra reception, camere, ristorante e spiaggia privata della struttura, c’erano inoltre 2 lavoratori completamente in nero e 5 lavoratori in grigio, cioè solo parzialmente regolarizzati, tra i quali un senegalese, un equadoregno e una donna moldava. Violazioni che hanno fatto scattare ulteriori sanzioni amministrative per 17mila euro, oltre a quelle tributarie a carico del datore di lavoro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica