Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:49 METEO:PIOMBINO20°25°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mbappé, Yamal e Scamacca: chi sono i giocatori più attesi a Euro 2024

Cronaca domenica 19 maggio 2024 ore 13:42

L'acquisto online si rivela una truffa

Attirato dal prezzo allettante di una impastatrice, l'uomo ha proceduto all'acquisto. L'oggetto non è mai arrivato e i venditori sono spariti



SAN VINCENZO — I Carabinieri della Stazione di San Vincenzo, a seguito di accurati accertamenti, hanno individuato e denunciato a piede libero, all’Autorità Giudiziaria di Livorno, una coppia di coniugi, un 47enne e una 42enne originari pugliersi, entrambi con precedenti specifici, gravemente indiziati di essere gli autori di una truffa ai danni di un uomo della zona.

I due sono accusati di aver messo in vendita sulla pagina di e-commerce di un noto sito web una macchina impastatrice, attirando l’attenzione della vittima con un prezzo esposto particolarmente allettante. Contattati i sedicenti venditori ed avuta rassicurazione da questi ultimi circa le buone condizioni della macchina impastatrice, è stato pattuito il prezzo di euro 370 e la vittima si è convinta a perfezionare l’acquisto effettuando una ricarica verso l’IBAN di una carta prepagata che l’interlocutore gli ha fornito con l’impegno della spedizione per la materiale consegna dell’impastatrice.

La consegna dell'oggetto è tardata ad arrivare e la coppia nel frattempo si è resa irreperibile. L’acquirente così ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri del Comando Stazione di San Vincenzo che hanno avviato le indagini. Avviati approfondimenti investigativi partendo dalle interlocuzioni avvenute con la vittima e sui movimenti di denaro, i carabinieri sono riusciti ad acclarare l’identità dei presunti venditori, risultati già gravati da precedenti specifici e che dovranno rispondere dell’accusa di truffa.

I Carabinieri, alla luce dell’ennesimo episodio di truffa online, esortano i cittadini a fare massima attenzione. Durante le trattative è raccomandabile utilizzare strumenti di comunicazione diretti, quali telefonate, più facilmente tracciabili rispetto a semplici messaggi tramite social network e verificare, anche tramite web, la reale presenza di aziende o rivendite. In caso di dubbi, ci si può sempre rivolgere ai Carabinieri del territorio della Provincia di Livorno per esporre i proprio sospetti e verificare ogni dubbio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno