Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO14°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità domenica 21 marzo 2021 ore 10:00

Riflettori di Libera per la cultura

Cultura e memoria per l'iniziativa di Libera “A ricordare e a riveder le stelle". A San Vincenzo l'appuntamento davanti al Teatro Verdi



SAN VINCENZO — In occasione della Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, Libera ha deciso di promuovere tante piccole iniziative locali in tutta Italia che abbiano quale spazio ospite un luogo di cultura. Da qui la scelta di svolgere l'iniziativa di San Vincenzo davanti al Teatro Verdi sabato 20 Marzo.

"La cultura, che in questo anno di pandemia è stata spesso penalizzata e messa ai margini, ritenuta non essenziale, ma che è fonte primaria per l’evoluzione umana. La cultura che è capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione. La cultura quale ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie e alla corruzione, scintilla di memoria e impegno sociale. - hanno spiegato in una nota -Il 21 Marzo è un momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, per costruire insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle vittime. È una giornata di riflessione collettiva sulle vittime come persone e il diritto fondamentale e primario alla verità, diritto che appartiene alla persona vittima, ai familiari della stessa, ma anche a noi tutti. Ed è il momento in cui dare spazio alla denuncia della presenza delle organizzazioni criminali mafiose".

Davanti al Teatro Verdi associazioni, forze dell'ordine, musicisti e cittadini si sono alternati al microfono per scandire tutti i nomi. L'accompagnamento musicale sarà curato da alcuni giovani musicisti della Filarmonica Comunale di San Vincenzo, con il suo direttore Alessio Barsotti. Domenica 21, inoltre, sono stati portati dei fiori alla base dei cartelli delle vie di San Vincenzo intitolate alle vittime delle mafie.

In occasione di questa Giornata Libera Toscana, insieme a tutti i presidi locali, ha realizzato dei video, online sulla pagina Facebook dell'associazione, che hanno raccolto brevi dichiarazioni sul tema della giornata di persone che lavorano e operano nel mondo della cultura. A San Vincenzo l'intervento raccolto è quello di Sabina Manetti, cantante, musicista, insegnante di canto e creatrice del coro di musiche multietniche Patchword.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dall'inizio della pandemia sono stati registrati 140 casi di positività al Covid-19, 121 le persone guarite e 2 quelle decedute
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità