Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PIOMBINO12°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Minaccia di buttarsi dal balcone per 44 ore. Alla fine lo bloccano così

Attualità venerdì 01 dicembre 2023 ore 11:11

Piano alienazioni, ok cessione fondi commerciali

È quanto previsto dal piano delle alienazioni 2024-2026, deliberato dalla giunta e approvato nel consiglio comunale ieri mercoledì 29 Novembre



SAN VINCENZO — Due fondi commerciali in viale Serristori e uno in corso Italia. Nell’ottica di proporre una diversificazione dell’offerta di carattere commerciale o di servizi in grado di andare sempre più incontro alle esigenze dei cittadini e dei turisti che frequentano il nostro territorio. È quanto previsto dal piano delle alienazioni 2024-2026, deliberato dalla giunta nei giorni scorsi e approvato nel consiglio comunale ieri mercoledì 29 Novembre. Si tratta della trasformazione da diritto di superficie in diritto di proprietà finalizzata all’alienazione di un fondo di 63 metri quadrati in corso Italia e di due fondi in viale Serristori, ai quali si aggiungerà uno di prossima costruzione, entrambi di 36 metri quadrati.

“La volontà – ha spiegato l’assessore al Bilancio, Caterina Franzoi – è quella di andare nella direzione di riqualificare l’offerta commerciale di queste due aree. Una diversificazione che riguarda due aree particolarmente strategiche a livello turistico del territorio di San Vincenzo. Zone dove sorgono stabilimenti balneari, alberghi, residenze e parchi, e che dunque riteniamo debbano poter contare su determinate tipologie di proposte e servizi. Si tratta infatti di fondi – ha aggiunto Franzoi – che per lo più in questo momento non sono operativi, e che dunque l’Amministrazione vuole incentivare a poter ripartire, andando a ripristinare le condizioni di interesse e di mercato, e provando ad attrarre cittadini ed eventuali soggetti economici interessati”.

Per quanto riguarda viale Serristori si tratta di chioschi costituiti da un unico locale al piano terra destinato ad attività commerciali con esclusione della somministrazione assistita. Naturalmente il passaggio ad un titolo di godimento diverso e lo svincolo da qualsiasi obbligo nei confronti del Comune consentirà un uso più ampio ed accessibile a ogni tipologia di attività commerciale. Per quanto riguarda corso Italia si tratta di un edificio costituito da un locale interrato ad uso magazzino, dal piano terra destinato all’attività di somministrazione e da un lastrico solare praticabile, raggiungibile tramite apposita scala interna, con la funzione di terrazza al servizio del locale sottostante. A seguito dell’approvazione in Consiglio comunale verrà quindi pubblicato un avviso indirizzato ai soli superficiari, in quanto tale diritto ancora non è scaduto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Per non interrompere questo momento storico virtuoso per la nostra città, per non tornare indietro di vent’anni, sono di nuovo in campo"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità