Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:15 METEO:PIOMBINO10°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Attualità martedì 22 novembre 2016 ore 16:19

"Questa rotatoria è un vero scempio"

Zoom di Google Eart fornito da Comitato per Campiglia

Per l'innesto nella via delle Principessa nel progetto del Park Albatros si prevede la realizzazione di una rotonda e l'ampliamento della carreggiata



SAN VINCENZO — Il Comitato per Campiglia ha firmato una nota di denuncia rispetto a quanto sarebbe previsto per risolvere il problema del traffico stagionale su via delle Caldanelle e su via della Principessa. 

In quel tratto è previsto l'ampliamento della carreggiata a 13 metri e una rotonda su via della Principessa con un diametri di quasi 30 metri.

"Questo progetto, del tutto sovradimensionato, è un vero scempio - ha detto il Comitato - che scaturisce da una totale incapacità di leggere la storia della trasformazione di questa parte del territorio e di saperne individuare i caratteri distintivi da tutelare ad ogni costo. Per capire l'estraneità di una rotonda in questo contesto - viene spiegato - basta vedere la rotonda per Baratti Populonia, estraneità che è almeno in parte giustificata dalla necessità di ovviare ad un traffico giornaliero di migliaia di auto nei periodi di alta stagione balneare".

Insomma, per Comitato per Campiglia bastava una soluzione meno invasiva capace di gestire il traffico veicolare estivo e mettere in sicurezza gli spostamenti di pedoni e ciclisti.

"E' una soluzione inutile perché non è neppure determinata dall'innesto di quattro strade e potrebbe essere sostituita con il tipo di innesto già esistente altrove sulla stessa via della Principessa. E' una soluzione distruttiva perché obbliga ad abbattere necessariamente alberi bellissimi. E' una soluzione fatta male perché dai disegni si capisce che i progettisti si sono anche dimenticati della presenza della pista ciclabile realizzata sul lato mare della via della Principessa, che non appare in nessun grafico e che sembra annullata dalla rotonda stessa", ha sottolineato il comitato.

Per questo chiedono alla Soprintendenza di "annullare il nullaosta già rilasciato per l'allargamento della strada prevista nella Convenzione per la realizzazione degli interventi e di escludere la realizzazione della rotatoria su via della Principessa". All'Amministrazione, invece, lamentano la "totale insensibilità dell'Amministrazione di fronte ai problemi di tutela del patrimonio paesaggistico".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mercoledì 8 Dicembre le due squadre si incontrano dopo 45 anni. La prima volta risale al campionata 1928/1929. Nel 1975 l'amichevole al Magona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS