Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO20°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Libia, 130 migranti annegati. Il racconto dalla nave Ocean Viking: «Abbiamo navigato in un mare di cadaveri»

Attualità mercoledì 03 marzo 2021 ore 09:16

Controlli e verifiche nel fosso del Renaione

Fosso del Renaione

Sopralluogo di Comune e Capitaneria lungo l’alveo. L’assessore Bonicoli: "Mantenere pulito tutto il corso supportando il lavoro del Consorzio"



SAN VINCENZO — Il personale tecnico del Comune di San Vincenzo e la Delegazione di spiaggia, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Bonicoli, hanno svolto un sopralluogo lungo l'alveo del fosso del Renaione. Un controllo durato circa due ore che è partito dalla foce del fosso in piazza Gramsci e si è concluso all’altezza di via Menotti, dopo il parco del Bocciodromo, nella parte meno urbanizzata del paese, complessivamente poco meno di un chilometro.

Come hanno spiegato dal Comune di San Vincenzo, si è trattato di un sopralluogo effettuato per prendere atto delle condizioni attuali del fosso stesso, con l’obiettivo di valutare tutte le eventuali criticità presenti e, soprattutto, verificare la presenza o meno di scarichi abusivi. In modo tale da poter pianificare in maniera ottimale i controlli già avviati e tuttora in corso proprio in merito alla corretta canalizzazione delle acque. Il fosso del Renaione infatti attraversa il centro urbano del paese ed è quello al cui interno confluisce la maggior quantità di acqua piovana.

"Nel fosso del Renaione - ha spiegato l’assessore Marco Bonicoli - vi è costante presenza di acqua dovuta a due sorgenti naturali che vi confluiscono, con la conseguente formazione di materiale vegetale che è un effetto naturale. Ciò che miriamo a fare - ha aggiunto - è contribuire a mantenere pulito tutto il corso supportando il lavoro del Consorzio di bonifica che ne detiene la manutenzione, liberandolo quindi dal materiale non idoneo, e avere in collaborazione con Asa e Capitaneria di porto un quadro costantemente aggiornato dello stato dell'alveo. I controlli e le verifiche andranno avanti così da consentire di mettere a norma gli impianti che non lo sono e procedere insieme ad Asa alla ricerca di eventuali perdite occulte nella rete".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Attualità