QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 08 dicembre 2019

Politica lunedì 14 dicembre 2015 ore 09:40

Che ne sarà della sanità in Val di Cornia?

Il sindaco Parodi: "A queste domande è impossibile ad oggi rispondere". E annuncia la sua presenza alla manifestazione contro la riforma sanitaria



SUVERETO — La Regione Toscana sta procedendo all’approvazione della nuova Legge Regionale di riordino del sistema sanitario. La data è il 15 dicembre 2015. Ad essere discussa in consiglio regionale non la legge 28, oggetto del quesito referendario, ma un nuovo testo che ridisegnerà comunque le dinamiche della sanità pubblica.

Cosa ne sarà della sanità in Val di Cornia? Che fine faranno i servizi dell’ospedale di Villa Marina? “A queste domande è impossibile ad oggi rispondere visto che i sindaci non sanno che pesci prendere. – commenta il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi – Il 3 dicembre scorso era stata indetta una conferenza Provinciale dei sindaci, per approfondire con il Commissario dell'area vasta l'impianto e gli effetti della nuova legge, ma l'assemblea è stata rimandata a data da destinare , causa mancanza del sindaco di Livorno, e l'assemblea della Società della Salute è stata convocata per il 17 dicembre ossia dopo che la nuova legge, in teoria sarà stata deliberata dal consiglio regionale, e quindi non più certo emendabile”.

Mentre la Val di Cecina difende il suo ospedale, la Val di Cornia rimane in attesa confidando nei suoi rappresentanti istituzionali. “Io come sindaco avevo stimolato la discussione e proposto di ragionare tutti insieme per rilanciare l'idea di un ospedale funzionale a Riotorto che vada a coprire l'area vasta che va da Grosseto a Livorno con un emodinamica efficace, visto che quando si parla di ospedali bisogna individuare con cognizione di causa i cosiddetti servizi salvavita, ma nessun sindaco, e tanto meno il PD ha aperto nuovamente a questa ipotesi. – prosegue Parodi – In questo scenario a dir poco preoccupante non resta che una levata di scudi e una mobilitazione generale per evitare di essere travolti da decisioni irreversibili che poi pagheremo sulla nostra pelle come cittadini”.

Per questo il 15 dicembre alle ore 14, il sindaco Parodi sarà sotto il palazzo del consiglio regionale a Firenze per manifestare contro questo riordino della sanità e chiedere che questo processo di cambiamento passi attraverso un referendum.



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Spettacoli