Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:07 METEO:PIOMBINO19°21°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco, una fan lo tocca durante il concerto. Polemica sui social: «È una molestia»

Attualità lunedì 17 settembre 2018 ore 12:23

Nuovo cavidotto, prima assemblea pubblica

Partito l'iter per l'ammodernamento del cavidotto in località Forni, il Comune ha organizzato un'assemblea pubblica. Il 26, invece, ci sono i tecnici



SUVERETO — L’amministrazione Comunale di Suvereto rende noto che nella serata del 19 Settembre dalle ore 21, presso il Museo di Arte Sacra in piazza Vittorio Veneto incontrerà i cittadini per comunicare le informazioni che possiede in merito al progetto del nuovo cavidotto Sa.Co.I di Terna

Sarà un incontro puramente preliminare, fanno sapere in una nota, prima della data del 26 Settembre quando i tecnici di Terna saranno a disposizione sempre presso il Museo di Arte Sacra, dalle ore 11 alle 19, per dare tutte le informazioni e le delucidazioni sul progetto. 

L'intervento si rende necessario dal momento che l’attuale collegamento è giunto al termine della sua vita utile e l’esigenza di mantenere un collegamento tra la zona centro-nord della penisola e la Sardegna comporta la necessità di ammodernare le stazioni di conversioni di Codrogianos e Suvereto, nonché di sostituire il cavidotto ormai obsoleto, in quanto la posa degli attuali cavi risale agli anni ’60.

"Vista la caratteristica che ci distingue come forza politica sul tema della partecipazione - hanno commentato i membri della giunta - come amministrazione ci è sembrato giusto affrontare tutto con la massima trasparenza condividendo fin da subito le informazioni in nostro possesso con i nostri cittadini, prima ancora che i tecnici di Terna portino maggiori dati e dettagli su cui ci confronteremo".

Il futuro collegamento elettrico, ferma restando la tensione di esercizio dell’intero collegamento in corrente continua a 200Kw, verrà realizzato in gran parte sfruttando gli asset attuali, con il potenziamento delle stazioni di conversione. Gli interventi previsti sul territorio italiano, che si sviluppano nel progetto denominato Sa.Co.I 3, richiedono e seguono l’attivazione del procedimento di autorizzazione da attuarsi ai sensi del DL 239/03 presso il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I delegati sindacali hanno diversi punti da discutere per mettere ordine sulle azioni da fare per il futuro delle acciaierie di Piombino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Sport