Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO16°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Istruttore morto, così Federico Baratto faceva lezioni di volo con il deltaplano

Attualità mercoledì 24 marzo 2021 ore 17:15

"Ripetuti atti vandalici da non sottovalutare"

Suvereto

L'associazione Uniamo Suvereto ha sollecitato l'Amministrazione comunale a istituire organismi e osservatori necessari per arginare la situazione



SUVERETO — "Gli atti vandalici che si ripetono da tempo presso l’area scolastica e la palestra comunale, non sono assolutamente da sottovalutare. Evidenziano situazioni di disagio profondo che sfociano in un'esplosione di violenza, innescando spesso sentimenti di odio verso se stessi o come in questo caso verso cose e beni pubblici". Parole dell'associazione Uniamo Suvereto.

"Dietro queste condotte vi è però qualcosa di più complicato di una semplice mancanza di educazione o di valori. C’è un disagio profondo, acuito oltretutto dalla pandemia. Noia, incapacità, solitudine, sono situazioni queste che portano a unirsi a un branco che, sotto la guida di un leader, danno vita ad azioni distruttive. - hanno evidenziato - Ben vengano iniziative educative sul valore del bene pubblico, ma parallelamente il problema non può essere sottaciuto, licenziato con semplici comunicati o delegato esclusivamente alla scuola, servono azioni concrete che l’amministrazione pubblica, in questo caso il Comune, deve intraprendere come la storia istituzionale passata di Suvereto ci insegna". 

"Commissione del Benessere, Consulte e Tavoli Permanenti per la sicurezza e il benessere sociale dei minori e non solo, non più attivi e cancellati con l’insediamento dell’Amministrazione Parodi e poi Pasquini, oggi si dovrebbe comprendere invece l’importanza dell’esistenza di questi organismi istituzionali per conoscere e arginare il più possibile il disagio per le situazioni presenti, con le iniziative necessarie assieme a servizi sociali, forze dell’ordine e della sicurezza, agenzie educative come la scuola e non solo, famiglie e associazioni. - hanno aggiunto dall'associazione - In questi casi, il primo attore, deve essere l’Amministrazione Comunale, offrendo un confronto aperto che coinvolga a 360° la società, dove tutti possano partecipare sentendosi responsabili per la loro parte, senza portare distinzioni di trattamento o sorta verso nessuno".

Da parte dell'associazione Uniamo Suvereto, dunque, l'invito rivolto all’Amministrazione Comunale nel ridare vita e attivarsi con gli organismi e osservatori necessari, coinvolgendo tutte le parti politiche del Consiglio per il benessere sociale.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Presentato un ordine del giorno per chiedere al Comune di prendere una posizione contro questa ipotesi nelle campagne del borgo
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica

Attualità