comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:PIOMBINO13°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Visoni e Covid, filmato l'abbattimento di migliaia di animali in Lombardia

Cronaca venerdì 02 dicembre 2016 ore 09:09

Balneari, la Finanza stana nove superevasori

Controlli a tappeto durante l'estate sulla Costa degli Etruschi. Scoperte imposte evase per un milione e mezzo di euro e sei lavoratori a nero



LIVORNO — Bilancio finale per i controlli effettuati dalle Fiamme Gialle di Livorno sulla costa degli Etruschi. Sono stati passati al setaccio 14 stabilimenti balneari situati a Capoliveri, PIombino, San VIncenzo, Castagneto Carducci, Bibbona, Cecina, Rosignano Marittimo, Livorno, raccogliendo anche numerose testimonianze di turisti, stagionali o occasionali, che hanno confermato, in molti casi, l’inottemperanza dei gestori dell’obbligo di rilascio di scontrini e ricevute.

Le attività  hanno consentito di segnalare all’Agenzia delle Entrate, imposte evase tra Irpef, Iva, Irap e ritenute fiscali per un milione e mezzo di euro e di denunciare la presenza di 6 lavoratori completamente in nero assunte dai titolari degli stabilimenti per la pulizia delle spiagge, la sistemazione di ombrelloni e  draio e piccoli interventi di manutenzione.

Partendo dalla costa-est di Piombino e percorrendo il litorale sabbioso di San Vincenzo sino a raggiungere le spiagge di Cecina, Castiglioncello e Rosignano Marittimo, sono stati individuati nove evasori paratotali, ovvero imprenditori che hanno occultato al fisco più della metà dei loro guadagni.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità