QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 10 dicembre 2019

Cronaca giovedì 22 giugno 2017 ore 18:15

Il tunisino espulso è sposato con un'italiana

Era in Italia da 12 anni e lavorava in una lavanderia. E' stato espulso perché inneggiava all'Isis sui social network pubblicando video di propaganda



PIOMBINO — Era integrato nella società, lavorava in una lavanderia a Venturina, sposato con un'italiana e viveva da dodici anni nel nostro Paese. Questa la carta d'identità di Mohamed Mansouri, tunisino, 34 anni, espulso ieri dal ministero dell'Interno dopo un monitoraggio sul web. 

Mansouri infatti sul proprio profilo Facebook esaltava le azioni dell'Isis commentando positivamente anche la jihad, plaudendo agli attentati dell'11 settembre negli Stati Uniti. Mohamed Mansouri viveva a Piombino con la moglie, estranea ai fatti e lavorava da tempo presso una lavanderia industriale di Venturina, insieme al fratello.

Un soggetto pericoloso secondo il Viminale che aveva sviluppato "una posizione personale e autoreferenziale della politica". Mansouri non risulta essere un frequentatore della moschea, né di avere un'intensa attività religiosa.



Tag

Anziano accoltellato a Milano, De Corato: «I delinquenti devono restare in carcere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità