Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:21 METEO:PIOMBINO13°22°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto

Politica sabato 09 ottobre 2021 ore 12:03

Bertini all'urbanistica, il Gruppo 2019 è con lui

Nicola Bertini

Nicola Bertini, candidato a sindaco a Campiglia nel 2019 e poi capogruppo del Gruppo 2019, ora sarà al fianco del nuovo sindaco di San Vincenzo



CAMPIGLIA MARITTIMA — "Ciò che è successo a San Vincenzo è ciò che noi del Gruppo 2019 speravamo accadesse a Campiglia alle scorse amministrative e sebbene siamo rimasti in vigile attesa per tutta la campagna elettorale, abbiamo gioito per le opportunità che si aprono nel comune limitrofo".

Così il Gruppo 2019 ha commentato il risultato elettorale di Officina San Vincenzo e che ha visto l'elezione a sindaco di Paolo Riccucci. Nella squadra presentata dal sindaco Riccucci c'è anche Nicola Bertini, candidato sindaco a Campiglia proprio con il Gruppo 2019 poi consigliere capogruppo di opposizione. 

"Ci rendiamo conto che le dimissioni di Nicola Bertini possano suscitare un sentimento di delusione in coloro che ci hanno dato fiducia due anni fa ma siamo determinati a supportare la scelta del nostro candidato sindaco di ricoprire una carica nella giunta del sindaco Riccucci, non una qualsiasi, ma quella all'Urbanistica, poiché proprio lì si trovano i principali problemi che hanno portato al commissariamento del Comune. - hanno spiegato - Siamo certi dei valori e delle capacità del nostro capogruppo al quale auguriamo di fare un ottimo lavoro, quello che reputiamo solo lui in grado di fare".

"Abbiamo cercato di seguire le sue indicazioni, fare nostri i suoi valori e la sua prospettiva. Per questo - hanno concluso dal Gruppo 2019 - siamo a sostenere questa sua scelta, sapendo bene di poter avere da domani stesso un interlocutore costruttivo e lungimirante con cui lavoreremo con ancora più caparbietà ed efficacia".

Lo stesso Bertini in un post Facebook ha voluto spiegare la sua decisione. 

"Ringrazio il Sindaco Riccucci che, pur sapendo che il mio profilo non è gradito ad alcuni, ha voluto affidarmi deleghe importanti nella sua giunta ma devo spiegare come si è arrivati a questa nomina. - si legge nel post dici riportiamo alcuni estratti - Per quanto possa valere mi scuso sinceramente e profondamente con i 2321 elettori che mi hanno dato fiducia appena due anni fa e che oggi hanno il diritto, loro, di essere delusi da me. Loro hanno votato un tizio venuto da fuori, sconosciuto, radicalmente diverso dalla solita proposta politica e dipinto a tinte fosche dagli avversari. Avevano quindi dimostrato coraggio, e so di non averlo sufficientemente ripagato. Ci tengo a dire che li lascio in ottime mani. Conosco ormai bene la competenza e la bravura di Sara Gabrielli e Roberta Grassi che si sono guadagnate il rispetto e la stima dell’intero Consiglio Comunale e so che Rinaldo Barani, che mi subentra, non mi farà rimpiangere. Oltre a loro voglio ringraziare sentitamente tutti gli attivi del Gruppo 2019 e il coordinamento anch’esso di altissimo profilo che potrà ora relazionarsi a San Vincenzo con un’altra lista civica affine. Eppure siamo di fronte ad un’opportunità anche per il Gruppo 2019. Ho dato da subito il mio contributo a questa fase nel tentativo di far prevalere forze che assicurassero un reale e durevole cambiamento nei metodi e nel merito dell’azione amministrativa. Fortunatamente Paolo Riccucci è riuscito a prevalere e adesso c’è una sfida importante a San Vincenzo: non disattendere le enormi aspettative create. Le scelte da assumere da subito e con grande rapidità soprattutto in alcuni campi, richiedono una conoscenza pregressa di alcune intricate vicende, per questo motivo credo di poter essere utile all’Amministrazione che d’altra parte potrà incidere ed orientare anche le scelte sovra comunali".

"In senso amministrativo e in senso politico dunque, - ha proseguito - accettare di far parte della Giunta a San Vincenzo è il più concreto aiuto che potessi dare alle aspettative degli elettori che mi hanno dato fiducia a Campiglia. Purtroppo orientare dall’opposizione le scelte delle maggioranze è pressoché impossibile mentre l’opportunità di incidere sulle politiche d’area attraverso il contributo dell’Amministrazione sanvincenzina non va persa e può avere ricadute sul Comune di Campiglia. Ultima cosa. La campagna elettorale è finita. Mi lascia in eredità moltissimi cittadini da rassicurare. Alcuni infatti si sono divertiti a raccontare che Officina avrebbe riportato San Vincenzo all’età del bronzo. Ovviamente è vero il contrario: - si conclude - a San Vincenzo le idee per l’assetto del territorio sono anacronistiche e faremo l’impossibile per aggiornarle per non perdere le occasioni offerte dalle nuove prospettive economiche".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono previste raffiche di vento a oltre 80 chilometri orari. La Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per gran parte della Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Sport