comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°24° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 22 settembre 2020
Giani
859.969
 
48.62%
Ceccardi
715.365
 
40.45%
Galletti
113.226
 
6.40%
Vigni
7.646
 
0.43%
Fattori
39.498
 
2.23%
Barzanti
15.986
 
0.90%
Catello
16.944
 
0.96%
corriere tv
Bomba d'acqua ai Castelli Romani, strade come fiumi a Rocca di Papa

Attualità venerdì 29 novembre 2019 ore 09:25

Sì alla Rete dei comuni contro odio e razzismo

Voto unanime per l'adesione alla Rete dei comuni per la memoria contro l’odio e il razzismo e il conferimento della cittadinanza onoraria alla Segre



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il consiglio comunale di Campiglia Marittima del 28 novembre 2019, ha visto la presentazione da parte della maggioranza dell’ordine del giorno a sostegno della lotta contro antisemitismo, razzismo e xenofobia e della delibera di cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre. "Dopo un’accesa discussione tra la maggioranza e le opposizioni si è visto il voto all’unanimità a favore di entrambi i documenti", ha fatto sapere il gruppo Campiglia Comune. 

Per quanto riguarda l’ordine del giorno, in cui si è deciso di aderire alla Rete dei comuni per la memoria contro l’odio e il razzismo, Campiglia Comune si dice soddisfatta del risultato ottenuto, "soprattutto perché in questo modo si è dimostrato che tenere alta l’attenzione sul tema è una priorità per tutti, indipendentemente dall’appartenenza politica e che certi pilastri della società come rispetto, uguaglianza e solidarietà sono valori comuni a tutti i gruppi consiliari di Campiglia". 

"Per quanto riguarda la delibera di cittadinanza onoraria, - hanno aggiunto - Campiglia Comune l’ha proposta per dare un segnale concreto ed un riconoscimento ad una persona simbolo di un periodo atroce della storia del nostro paese e perché la stessa senatrice Segre ha sempre avuto un ruolo di rilevanza nel portare memoria degli orrori subiti, non solo per ricordare la profondità delle sofferenze, ma soprattutto per tutelare le generazioni affinché non si perda il ricordo di quel periodo devastante per non ricadere nell’errore di una sottovalutazione del problema".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Politica