QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°16° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 15 dicembre 2019

Attualità domenica 24 settembre 2017 ore 18:06

Dalla Val di Cornia ok al sopralluogo sul sentiero

Ad un mese dalla camminata di protesta del 14 agosto per la tutela di Monte Coronato/Romitorio, Legambiente interpella anche i Carabinieri Forestali



CASTAGNETO CARDUCCI — E’ passato poco più di un mese dalla camminata di protesta, promossa Legambiente insieme ad altre associazioni locali, per la tutela di Monte Coronato/Romitorio dove quello che era un semplice sentiero è stato ampliato.

"In quell’occasione, davanti al centinaio di partecipanti, leggemmo il messaggio che ci aveva inviato via sms il sindaco di Castagneto Carducci, Sandra Scarpellini, con il quale, tra l’altro, si faceva promotrice di un sopralluogo sull’area interessata dalla nuova strada realizzata dall’azienda di Donoratico, insieme ai sindaci dei Comuni contermini San Vincenzo, Sassetta e Campiglia Marittimma, ai responsabili dell’Unione dei Comuni di Massa Marittima, con il coinvolgimento di Legambiente e associazione dei Parchi Geostorici", hanno ricordato in una nota Legambiente Costa Etrusca.

A questa proposta i sindaci di San Vincenzo e Sassetta hanno dato il loro assenso, ma come riferiscono dall'associazione ambientalista dagli altri fronti non si è saputo più nulla, nemmeno dalla sindaca di Castagneto Carducci.

"Nel frattempo ci siamo mossi e abbiamo presentato una segnalazione dettagliata su quanto stava accadendo, sia al Comando Provinciale dei Carabinieri Forestali, che al responsabile dell’ufficio boschi e foreste dell’Unione dei Comuni montana di Massa Marittima e al comando della Polizia Municipale di Castagneto Carducci. - hanno ragguagliato - Siamo stati informati che Carabinieri Forestali e il funzionario dell’Unione dei Comuni di Massa Marittima hanno effettuato un sopralluogo a Monte Coronato e che è stato redatto un resoconto di quanto trovato e delle eventuali irregolarità. Attraverso Legambiente Toscana abbiamo inviato la stessa segnalazione anche al Comando Regionale dei Carabinieri Forestali della Toscana".

A questo punto da Legambiente tornano a chiedere aggiornamenti e la convocazione di un incontro da parte del Comune di Castagneto Carducci. Intanto a riunirsi saranno gli associati di Legambiente Costa Etrusca e quanti hanno partecipato a quella manifestazione del 14 agosto.



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Cronaca