Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:52 METEO:PIOMBINO13°17°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanità, la classifica dei 250 migliori ospedali al mondo di Newsweek: Roma batte Milano

Sport giovedì 24 agosto 2023 ore 14:42

Atletico Piombino in buona forma al Loris Rossetti

Foto di Dargys Ciberio

Cecina - Piombino: 3 - 2. Brontolone opera alcuni esperimenti, partita dai due volti. Il commento di Gordiano Lupi



CECINA — Buona prova dei nerazzurri di Brontolone nel terzo impegno amichevole della stagione, soprattutto perché disputato contro una compagine di indubbio valore come il Cecina, più avanti nella preparazione atletica e costruita con il chiaro intento di tentare la promozione in serie D. Il Piombino schiera Cappellini tra i pali, Gazzanelli e Lepri terzini di fascia, Castellazzi e Fatticcioni centrali, Bulli in mediana, Biondi a Barchi sulla linea di centrocampo, Gentili e Mori attaccanti laterali, Papa centravanti vecchio stile, da area di rigore. Assenti per motivi di lavoro Talocchini, Paini, Patara, Politi e Martelli. Nel secondo tempo subentrano Rossi tra i pali, Battaglini e De Gregorio in difesa, Diagne e Lunghi a centrocampo, Bartoli in attacco. Brontolone opera alcuni esperimenti, prima togliendo Gentili, poi inserendolo di nuovo, oltre a far uscire dal campo prima Papa e poi Mori, entrambi affaticati. Partita dai due volti con il Cecina che domina la prima mezz’ora, anche se il Piombino tiene bene il campo e pare ben disposto sul terreno di gioco, soprattutto a centrocampo. Il Cecina ha un attacco notevole composto da Mohamed Diagne, Pallecchi, Rovini e El Falahi, un quartetto avanzato che farà paura a più di una difesa, in Eccellenza. Due reti in rapida successione - al 14’ Diagne (di testa) e al 16’ Pallecchi - concretizzano il predominio territoriale rossoblu, che fa registrare anche una traversa di Rovini al 34’. La difesa piombinese - diretta con bravura e autorevolezza da uno straordinario Fatticcioni - non sempre si fa trovare preparatissima, alcuni automatismi devono essere registrati e l’assenza di Martelli si fa sentire. Il Piombino controbatte con uno scambio rapido Lepri - Mori, una buona azione Mori - Biondi, un cross di Mori senza esito, un tiro di Gentili parato, poco altro, guadagna un paio di calci d’angolo e rischia di subire ancora. Il secondo tempo comincia con Lunghi al posto di Gentili, Bartoli per Papa, Rossi per Cappellini e Diagne per Gazzanelli. Non cambia la musica: al 9’ Rovini segna il gol del tre a zero su respinta del giovane Rossi, che aveva neutralizzato un precedente tiro in porta. A questo punto il Cecina - che dispone di una rosa di 24 giocatori, tutti di buon livello -, comincia la girandola delle sostituzioni ed entrano tutti i giocatori in panchina. Per il Piombino segna il solito Mori, al 15’, che approfitta di una distrazione difensiva locale, ma viene subito sostituito perché affaticato, al suo posto entra di nuovo Gentili. Vediamo in campo anche Raffaele De Gregorio (al posto di Lepri), un ritorno importante dopo un anno di sosta per il longilineo difensore (classe 2003) che potrà rendersi utile in campionato. Il giovane Battaglini sostituisce Biondi e il mister lo valuta come centrale, in caso di bisogno, cambiando lo schema tattico. Diagne segna un gran gol, al 33’, su cross di Gentili, con un bel tiro da fuori area, teso e violento, che s’insacca alla destra del portiere. La partita finisce qui, affiora la stanchezza, appena il tempo di annullare un gol per fuori gioco al Cecina, a tre minuti dal termine. Cecina batte Piombino 3 a 2, una sconfitta onorevole e una prova interessante, che fornisce utili indicazioni, non tutte positive, perché la difesa pare un reparto ancora da registrare e l’attacco mostra i problemi che conosciamo. In compenso abbiamo visto un ottimo Gentili correre in lungo e in largo, penetrare come una lama affilata tra le maglie della difesa avversaria. Mori è lo stakanovista di sempre, fin troppo esigente con se stesso e con gli altri, dovrebbe pensare soltanto a giocare, ché non arriva mai in ritardo all’appuntamento con il gol. Lepri è un giocatore dai piedi buoni che ci darà delle soddisfazioni. Bulli tiene il campo con autorevolezza. Fatticcioni sembra un marziano fuori categoria. Diagne non le azzecca tutte ma è giovane e si farà, inoltre segna un gol straordinario. Gazzanelli è un valido terzino di fascia. Bene anche Castellazzi in difesa, preciso Biondi a centrocampo, meno geniale del solito Barchi, ma se la cava bene. Bartoli da rivedere con più calma. Matteo Lunghi, nuovo acquisto dal Venturina, classe 1992, porta un tocco di esperienza a centrocampo, ma sconta due anni di assenza dal terreno di gioco. Prossimo appuntamento mercoledì 30 al Magona contro il Rosignano, in orario pomeridiano. Se continua questo caldo, ci sarà da sudare. Poi si farà sul serio: 3 e 10 settembre Coppa Toscana contro il Belvedere (prima in casa e poi a Grosseto).

Tabellino

Cecina: Barbanera, Fiorentini, Fiorini, Facenna, Modica, Lorenzini, Mohamed Diagne, Bardini, Pallecchi, Rovini, El Falahi. In panchina (entrati nel secondo tempo): Leonardo Cappellini, Milano, Ferretti, Startari, Giannini, Brizzi, Skerma, Pecchia, Incorvaia, Cioni, Paoli, Moroni, Perillo. All. Miano.

Piombino: Tommaso Cappellini, Gazzanelli, Lepri, Bulli,. Castellazzi, Fatticcioni, Gentili, Biondi, Papa, Barchi, Mori. In poanchina (entrati nel secondo tempo): Rossi, Battaglini, De Gregorio, Serigne Diagne, Bartoli, Lunghi. All. Brontolone.

Reti: primo tempo - 14’ Mohamed Diagne (C), 16’ Pallecchi (C); secondo tempo - 9’ Rovini (C), 15’ Mori (P), 33’ Serrigne Diagne (P)


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rifondazione e M5s: "Non crediamo a apparentamenti trasversali o a liste che si spogliano dei simboli partitici mascherandosi dietro al civismo”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità