Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PIOMBINO11°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 07 dicembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arrivo di Liliana Segre alla Prima della Scala: «Tutti vogliono sedersi accanto a me? Meno male»

Politica martedì 27 giugno 2023 ore 14:16

"Ingiustificabili ritardi sull'istituzione Zls"

Il porto di Piombino

Dal Pd Toscana la bacchettata al Governo che ritarda sull'istituzione della Zona logistica semplificata per porti, interporti e aeroporto



FIRENZE — “La Toscana sta scontando l’immobilismo del governo sull’istituzione della Zona Logistica Semplificata (Zls), per la quale basterebbe un apposito decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Restano, al momento, incredibilmente inascoltate l’interrogazione parlamentare per comprendere i ritardi, presentata dai deputati e senatori toscani e a cui non è stata ancora data risposta, e la mozione del Gruppo Pd in Consiglio regionale per sollecitare l’emanazione del previsto decreto, in seguito alla delibera della Giunta Regionale Toscana". 

Così Federica Maineri, responsabile politiche del mare del Pd Toscana, e Francesco Gazzetti, responsabile infrastrutture del Pd Toscana, sono intervenuti i merito all'istituzione della Zona Logistica Semplificata quale occasione di sviluppo e rilancio della costa.

"L’istituzione della Zls nella nostra Regione rappresenta un’opportunità di crescita economica per i territori, soprattutto per la costa, e permetterebbe di mettere in campo una programmazione d’insieme sotto il profilo infrastrutturale e trasportistico in grado di creare una forte connessione tra i porti, le aree portuali e logistiche regionali. La proposta toscana, infatti, ha carattere diffuso perché mette in sinergia i porti di Livorno, Piombino, Marina di Carrara e Portoferraio, gli interporti di Guasticce e Prato oltre all'aeroporto di Pisa. Un’azione che incentiverebbe lo sviluppo infrastrutturale e produttivo dei territori che diventerebbero da un lato maggiormente attrattivi per nuove imprese portuali, logistiche e produttive e dall'altro più funzionali per lo sviluppo di quelle esistenti, alle quali occorre fornire ogni utile supporto". 

"In Italia - hanno concluso - sono sono già state istituite molte Zls ma ad oggi, inspiegabilmente, non sembra essere una priorità del governo svilupparla nella nostra regione”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno