Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PIOMBINO23°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»

Attualità venerdì 17 marzo 2023 ore 09:42

In arrivo i fondi per il trasporto pubblico locale

Foto di repertorio

La giunta regionale ha approvato una delibera attraverso cui stabilisce le risorse da destinare a ciascuna provincia



PROVINCIA DI LIVORNO — In arrivo dalla Regione Toscana i fondi per il trasporto pubblico locale. La quota maggiore, pari a 384.587 euro andrà alla città metropolitana di Firenze. Alla provincia di Siena spettano invece 191.908 euro, a quella di Lucca 174.910, a Pisa 156.470, ad Arezzo 142.771, a Livorno 102.241, a Massa Carrara 100.226, a Grosseto 90.544, a Pistoia 82.089 e a Prato 74.248.

La Giunta regionale, infatti  su proposta dell’assessore alla mobilità e trasporti, Stefano Baccelli, ha approvato una delibera con la quale assegna un totale di 1,5 milioni di euro alle Province e alla Città metropolitana di Firenze per il Trasporto pubblico locale.


“Si tratta – spiegano il presidente Eugenio Giani e l’assessore Baccelli – dell’assegnazione dei contributi che gli enti locali potranno utilizzare per gestire le funzioni del Tpl per tutto il 2023. Nonostante le difficoltà di bilancio abbiamo lasciato invariata la quota rispetto a quella del 2022. Le cifre che vanno ad ogni singola amministrazione sono state suddivise, per quanto riguarda 1 milione di euro, tenendo conto del totale dei chilometri percorsi in quella zona dai bus del servizio pubblico, mentre una quota integrativa di 500.000 euro verrà erogata sulla base del raggiungimento e completamento di determinate attività, quali l’avvenuta pubblicazione degli atti inerenti le procedure di evidenza pubblica per l’affidamento dei servizi nei lotti deboli”.

Si tratta delle cifre massime assegnabili a ciascuna amministrazione nel caso in cui svolgano tutte le attività previste.
Viene inoltre sancita la collaborazione con l’Upi, l’Unione delle Province, per un importo massimo di 50.000 euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno