QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 27°28° 
Domani 25°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 26 giugno 2019

Attualità martedì 28 luglio 2015 ore 11:01

Nuovo regolamento di polizia municipale

​Presentazione alla stampa dell'assessore Claudio Capuano del nuovo regolamento: multe più severe e volontari anti degrado in centro storico



PIOMBINO — Ieri lunedì 27 luglio alle ore 12 presso la sala consiliare l’assessore alla mobilità Claudio Capuano ha presentato il nuovo regolamento di polizia municipale, elaborato assieme al settore lavori pubblici, già esaminato in commissione lo scorso venerdì, che sarà deliberato nel prossimo consiglio comunale previsto per il 7 agosto.

Il nuovo regolamento deliberato interviene su quello già esistente per apportarvi modifiche e integrazioni.

L’assessore Capuano ha sottolineato come in questo modo ci si proponga di rispondere ad alcune necessità tra le quali “quella di adeguare il regolamento a normative nazionali e locali, ai consigli e alle esigenze legate al decoro e ad alcune mozioni del consiglio comunale”. Altra esigenza è quella di chiedere una maggiore collaborazione ai ristoratori del centro storico nell'ambito della raccolta porta a porta e nella pulizia del suolo e dell’abitato.

Si introduce una normativa specifica più stringente sul volantinaggio e si raddoppiano le sanzioni rispetto alla precedente normativa. L’idea di fondo è di accompagnare la campagna del decoro urbano #mentipulite ad una fase sanzionatoria, nell'ottica di sensibilizzare oltre che reprimere comportamenti dannosi per il decoro urbano e l’igiene ambientale.

I soldi ottenuti dalle sanzioni – ha assicurato l’assessore – saranno utilizzati interamente per le politiche del decoro urbano”.

Oltre ai quattro ispettori già presenti nel personale operante in Asiu, sarà istituita la figura dell'ispettore ambientale comunale, aperta alla collaborazione con associazioni di volontariato. Nel caso specifico, sarà il Corpo Fauna Ambiente, dopo apposita domanda alla Polizia municipale, a fornire al comune di Piombino 12 volontari, già formati, che entreranno in servizio una volta approvato apposito decreto sindacale.

Gli ispettori ambientali avranno un tesserino identificativo che permetterà loro di sanzionare in caso di una serie di violazioni da parte di cittadini tra le quali l’abbandono incontrollato sul suolo di rifiuti non ingombranti come sigarette e gomme da masticare o ingombranti, quali mobili e elettrodomestici lontano dai cassonetti o nel circuito di raccolta dei rifiuti urbani senza aver preso accordi per il recupero con la società che gestisce la raccolta rifiuti.

Il regolamento in via di approvazione prevede poi disposizioni sul verde privato e aree pertinenziali e apre, per quanto riguarda le manifestazioni di carattere politico nell’ambito delle procedure di rilascio e criteri di assegnazione, anche a corso Italia e via Ferrer, finora escluse.

Ulteriore elemento di novità è costituito dall'inserimento di una disciplina ad hoc per l’autorizzazione di eventi in Piazza Bovio al fine di evitare danneggiamenti al pavimento della Piazza.L’autorizzazione stessa è subordinata al pagamento di una cauzione fissata dall'ufficio competente.

“Al termine dell’iniziativa/manifestazione - ha sottolineato Capuano – in caso di danneggiamenti la cauzione verrà utilizzata per far fronte alla manutenzione della stessa”. Per quanto riguarda le occupazioni con elementi di arredo, quali fioriere e vasi ornamentali, l’autorizzazione deve essere rilasciata previo parere del gruppo di lavoro per la gestione del decoro urbano costituito in seno all’amministrazione comunale.

Infine si opera per una tutela degli animali nel rispetto delle modalità di legge vigenti in merito alla vendita degli stessi su aree pubbliche oltre ad una serie di misure volte a responsabilizzare padroni e conduttori dei cani.

Infine l’assessore alla mobilità ha anticipato l’esistenza di due bandi di aiuto all’opera di decoro e pulizia della città. Il primo, denominato "progetto del cittadino volontario", che uscirà a breve, prevede l’impiego di massimo 10 cassaintegrati, 5 per i piccoli lavori di verde pubblico e 5 per piccoli lavori riguardanti l’ufficio tecnico.

Coloro che vorranno farne parte, dovranno partecipare ad un bando apposito, e saranno selezionati in base ai requisiti previsti nello stesso. Di qui saranno scelti i primi 10 in ordine di graduatoria. Coloro che presteranno la loro opera in questo progetto non saranno remunerati, ma riceveranno a seconda del tempo messo a disposizione, sconti e esenzioni per la tari nel 2016.

L’altro progetto, ricordato infine da Capuano, riguarda il bando per il progetto chiamato “Pulizia Portici”. E’ un ambito di lavori di pubblica utilità finanziato dalla regione Toscana con fondi europei, destinato a disoccupati e inoccupati. In questo caso i partecipanti saranno remunerati con i fondi ottenuti dal progetto.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Lavoro

Politica