Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PIOMBINO18°30°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 20 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Inginocchiati o ti sparo»: il video de Il Foglio della lite al ristorante di Albino Ruberti, capo gabinetto di Gualtieri

Attualità sabato 25 luglio 2020 ore 12:00

Arpat stila il report di segnalazioni e controlli

Arpat (Foto di repertorio)

Le maleodoranze e la qualità delle acque del mare le problematiche ambientali maggiormente segnalate al dipartimento di Piombino nel 2019



PIOMBINO — Arpat ha stilato un bilancio relativo alle segnalazioni effettuati nell'arco del 2019. Il dipartimento di Piombino risulta essere il terzo per numero di segnalazioni registrate in Toscana nel corso dell’anno 2019.

Le segnalazioni giunte al Dipartimento nel 2019 sono state 37 ed hanno interessato 7 dei 12 comuni rientranti nell'ambito territoriale di competenza: Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo e i Comuni dell'Isola d'Elba.

La maggior parte delle segnalazioni, fa sapere Arpat nel report, hanno sollevato in prevalenza problematiche derivanti dall'inquinamento atmosferico dovuto alle emissioni in atmosfera di attività produttive, con o senza maleodoranze, e 28 su 37 si sono concentrate nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima e Capoliveri all'Isola d'Elba.

Il maggior numero di segnalazioni (12) si sono registrate nel Comune di Piombino di cui 5 sull'inquinamento atmosferico. Tre di queste lamentavano cattivi odori provenienti dalla discarica di Rimateria in località Ischia di Crociano. Il Dipartimento si è più volte occupato di tale problematica.

Delle altre 2 segnalazioni sull'inquinamento atmosferico, una ha richiesto numerosi controlli ed accertamenti da parte del Dipartimento che ha riscontrato alcune violazioni amministrative e penali nei confronti di una ditta del territorio per irregolarità nella gestione dei rifiuti prodotti; l'altra, relativa alla produzione di polveri in un cantiere edile, è stata trasmessa al comune di Piombino in quanto le autorizzazioni sulle attività dei cantieri edili sono di competenza dei Comuni. Un'altra segnalazione è stata per cattivi odori derivanti dallo spandimento di liquame da allevamento nei campi in località Populonia; anche in questo caso il Dipartimento ha effettuato il sopralluogo rilevando la problematica sollevata ed ha trasmesso le osservazioni al Comune di Piombino per gli adempimenti conseguenti.

Il Dipartimento ha eseguito anche controlli in seguito ad altre 3 segnalazioni sulla qualità delle acque superficiali: 2 anonime per un presunto inquinamento delle acque del fosso Cornaccia ed 1 relativa a cattivi odori provenienti dal canale di raccolta acque in località Colmata. I sopralluoghi non hanno rilevato le criticità segnalate. Una segnalazione relativa ad un presunto inquinamento di un pozzo privato in località Asca Fiorentina è stata ritirata dall'esponente. Altri 2 esposti, uno di natura igienico-sanitaria ed uno riguardante la materia dei lavori pubblici su area demaniale sono stati trasmessi al Comune e alla Azienda sanitaria in quanto non di competenza dell'Agenzia.

Nel Comune di Campiglia Marittima si sono avute 10 segnalazioni, tutte inerenti ad un'unica problematica ambientale dovuta allo spolveramento derivante dall’attività di lavorazione di inerti della cava di Monte Valerio in Località Lumiere. Il Dipartimento di Piombino ha effettuato immediatamente un controllo presso la Cava e riscontrate delle irregolarità in merito alla gestione delle emissioni diffuse, contenute nell’autorizzazione unica ambientalerilasciata alla Società dalla Regione Toscana, prontamente comunicate alle autorità competenti per la risoluzione del problema. La ditta è stata sollecitata tramite controlli puntuali ad adempiere alle prescrizioni contenute nell'AUA arrivando a sanare nel mese di giugno le irregolarità denunciate, relative in particolare alla pulizia dei piazzali dell'impianto ed alla irrorazione degli stessi e ottenendo così il massimo abbattimento possibile delle polveri diffuse prodotte.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il provvedimento è stato adottato dalla sindaca di Campiglia Marittima a seguito dell’allerta meteo del Centro Funzionale Regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità