Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:53 METEO:PIOMBINO12°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Politica venerdì 02 settembre 2022 ore 15:34

Caro bollette, "nessuna iniziativa in campo"

L'associazione A Sinistra rimprovera le spese dell'amministrazione e i mancati provvedimenti per frenare gli aumenti



PIOMBINO — Visti gli aumenti in bolletta per l'energia elettrica e il gas il Comune avrebbe potuto iniziare a risparmiare. Il rimprovero arriva dall'associazione A Sinistra che evidenzia come "nella fiaba d’Esopo sulla cicala e la formica, i buoni amministratori si vedono nei momenti difficili". 

"Già in primavera chi voleva poteva intravedere la grave situazione che si profilava all’orizzonte sul fronte dell’energia e prendere le opportune precauzioni: lo ha fatto, ad esempio, la giunta di sinistra di Campiglia. - hanno spiegato - Invece la giunta di centrodestra di Piombino, un po’ come la cicala della fiaba, pur consapevole dei problemi in arrivo ha allestito questa estate un vero Luna Park, luci ovunque, palazzi illuminati, addirittura una ruota panoramica scintillante la cui energia era, a quanto pare, a carico del Comune" (leggi qui l'articolo collegato).

"Inoltre - ha proseguito l'associazione - c’è da dire che da oltre tre anni sono disponibili finanziamenti pubblici a fondo perduto a favore dei Comuni per investimenti sul risparmio e efficientamento energetico degli edifici pubblici con l’istallazione di impianti di energia rinnovabile. A Piombino di tetti e parcheggi pubblici ce ne sono in abbondanza, basti pensare al cinema teatro Metropolitan, palazzetti e palestre sportive, la piscina comunale, tutti i tetti delle scuole a cominciare dall’area dell’Iti con le grandi officine. Si sarebbe potuto ottenere un grande risparmio".

Proprio su questo l'associazione A Sinistra aveva promosso un'iniziativa e anche Legambiente ha più volte sollecitato l'Amministrazione piombinese in tal senso.

"Nessuna iniziativa è stata messa in campo, mentre risuonano sulla stampa periodici lamenti del vice sindaco Coppola per avvertire che gli insostenibili rincari saranno direttamente o indirettamente a carico della comunità. - hanno commentato - Cioè una diminuzione di servizi e investimenti, un ulteriore aumento delle tasse locali e quant’altro, come sta già avvenendo, per sopperire all’incapacità dell’amministrazione locale, tutta presa dall’unico problema del rigassificatore, che però le ha dato tanta risonanza mediatica: come se fosse l’unico problema della città. Quindi - hanno concluso - ricordiamocene quando andiamo a votare di quello che combinano questi partiti una volta al potere. È questa la loro capacità di governare? È questo quello che vogliamo per l’Italia?".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su #tuttoPIOMBINO di QUInews Valdicornia Gordiano Lupi tratteggia il caso partendo da La Camera del Lavoro di Piombino, Elba e Maremma del 1907
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

RIGASSIFICATORE

Attualità

Attualità

Attualità