Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PIOMBINO12°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Minaccia di buttarsi dal balcone per 44 ore. Alla fine lo bloccano così

Attualità venerdì 01 settembre 2023 ore 16:31

"Chieste più risorse per le Forze dell'Ordine"

Riunito a Livorno il tavolo per la sicurezza. Ferrari e Ceccarelli: “Piombino ha bisogno di maggiori risorse, soprattutto in termini di personale"



PIOMBINO — "La situazione di Piombino dal punto di vista dell’ordine pubblico desta preoccupazione: sono molte le criticità che dobbiamo affrontare in termini di sicurezza ed emerge chiaramente che il personale e i mezzi a disposizione delle Forze dell’ordine sono insufficienti per affrontare in modo adeguato gli episodi che frequentemente si verificano in particolari zone della città e per mano di personaggi spesso già noti alle autorità". 

Di fronte a questo quadro fatto dal sindaco Francesco Ferrari e dall'assessore alla sicurezza Vittorio Ceccarelli, è stata chiesta una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. L'incontro si è tenuto a Livorno mercoledì 30 Agosto.

"Nell’occasione, - hanno fatto sapere dal Comune - abbiamo chiesto l’implementazione del personale di Polizia di Stato e dei Carabinieri presente in città anche, ma non solo, in risposta alla massiccia presenza di migranti sul nostro territorio. A Piombino, è noto, sono presenti tre dei cinque Cas della provincia di Livorno, uno dei quali destinato ai cittadini ucraini e un altro ai minori non accompagnati, per un totale di circa 550 migranti. Quello che è meno noto è che solo una delle cinque strutture è a Livorno, che per bocca del suo sindaco si vanta di essere città altruista e ospitale, e ne accoglie appena 118 a fronte di una popolazione decisamente maggiore. A questi si aggiungono i quaranta ospiti del Cas di Sassetta. Finisce qui il computo per l’intera provincia. Consapevoli della complessità della gestione del fenomeno migratorio e delle sue conseguenze, crediamo che una più equa distribuzione sul territorio sia auspicabile e che possa contribuire a limitare i fenomeni di microcriminalità che, purtroppo, spesso accompagnano una massiccia presenza. Ciò detto, - hanno concluso - Piombino ha bisogno di maggiori risorse, soprattutto in termini di personale, che possano sostenere l’egregio lavoro delle Forze dell’Ordine. I piombinesi devono potersi sentire al sicuro, al pari di tutti gli altri".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Per non interrompere questo momento storico virtuoso per la nostra città, per non tornare indietro di vent’anni, sono di nuovo in campo"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità