Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO18°29°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Miami, crolla un palazzo di 12 piani: le prime immagini

Politica martedì 20 aprile 2021 ore 16:00

Il Consiglio di Quartiere stenta a riunirsi

Leonardo Martini

Il presidente Martini a Salivoli: "Sono molto dispiaciuto del modus operandi dell’opposizione". La risposta: "Inutile distorcere la cronaca dei fatti"



PIOMBINO — "Da parte dell’opposizione è in atto un tentativo di bloccare le attività del Consiglio di Quartiere", parole del presidente del Quartiere di Salivoli Leonardo Martini.

"Negli ultimi due Consigli - ha spiegato - è venuto a mancare il numero legale: insieme a me, erano presenti solamente Roberta Fabiani e Michela Lippi della Lega e Vittorio Tecchio e Gianfranco Ferrari per la Lista Ferrari Sindaco. L’ordine del giorno era il parere sulla previsione del Bilancio comunale e, purtroppo, per le ragioni che ho descritto, Salivoli è stato l’unico quartiere a non esprimersi".

"Sono molto dispiaciuto del modus operandi adottato dall’opposizione - ha commentato - e mi auguro vivamente che in futuro si possa lavorare in un clima di collaborazione nell’interesse dei cittadini. In ogni caso, il mio impegno e quello della maggioranza non verrà mai a mancare, con o senza numero legale ai consigli: la nostra priorità è sempre quella di essere il tramite diretto tra cittadinanza e Amministrazione comunale". 

Non è tardata ad arrivare la risposta da parte dei consiglieri di Quartiere dei gruppi Pd e Con Anna per Piombino.

"Caro Leonardo Martini, inutile distorcere la cronaca dei fatti per giustificare una evidente incapacità di governo del Quartiere. - hanno risposto - La realtà ci consegna una fotografia ben diversa, supportata dalle conversazioni avvenute nelle chat del consiglio di Quartiere che dimostrano non solo la volontà del presidente Martini di ignorare le richieste della opposizione ma soprattutto il tentativo di umiliare il principio di rappresentanza. Veniamo ai fatti allora, in notevole ritardo, rispetto ai tempi previsti dai regolamenti comunali, riceviamo la proposta di convocazione per la discussione del bilancio. Il consigliere di Rifondazione, l'unico tra noi che ha impegni lavorativi, chiede cortesemente di escludere alcune date e indica la sua disponibilità per altre. Casualmente, tutti i consiglieri che fino ad allora si erano messi a disposizione senza avanzare eccezioni, iniziano ad accampare scuse per impegni improrogabili evidenziando in modo arrogante la volontà di non assecondare tali richieste. Dopo vari tentativi da noi avanzati nella ricerca di una soluzione condivisa, riceviamo la convocazione ufficiale per il giorno contestato, evidentemente inascoltati. Solo allora abbiamo scelto di far prevalere la logica dei numeri perché è l'unica azione consentita alle opposizioni quando vengono ignorate. Ricordiamo a tutti che nel quartiere Salivoli, le forze che rappresentano i partiti di maggioranza, non hanno i numeri per adempiere al loro mandato. Lo stesso Martini, è stato eletto presidente con l'assenso delle opposizioni, convinte che anche per questo motivo, avrebbe provato a condividere un percorso nell'interesse dei cittadini. Così non è stato da subito, ne prendiamo atto e continueremo, a portare le nostre istanze nel consiglio di quartiere se e quando ci sarà permesso".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Commissario tecnico federale di ju-jitsu e caporeparto alla Jsw, lascia la moglie e due figlie
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Lavoro