Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PIOMBINO24°26°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

RIGASSIFICATORE mercoledì 08 febbraio 2023 ore 14:19

"Noi continuiamo a denunciare le criticità"

Golar Tundra

Dal Comitato Salute Pubblica una memoria alla Commissione Europea per rafforzare la petizione contro il rigassificatore a Piombino



PIOMBINO — Il Comitato Salute Pubblica ha firmato una memoria a supporto della petizione presentata dall'associazione fiorentina Idra al Commissione Europea contro il rigassificatore nel porto di Piombino (leggi qui l'articolo collegato).

"Il precedente Governo e quello attuale hanno deciso di collocare nel porto della nostra cittadina un rigassificatore dalla capacità di 5 miliardi di mc. annui, attraverso un iter procedurale semplificato di soli 120 giorni (decreto n.50 del 17 maggio 2022 convertito in legge), affidato al Commissario Straordinario Eugenio Giani e per il quale è stata applicata la esenzione dalla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, pur trattandosi di un impianto altamente impattante e pericoloso, disciplinato dalla legge sui rischi di incidenti rilevanti (Direttiva Seveso III/ Decreto105 del 2015). La scelta del sito di Piombino, a parer nostro, è del tutto anomala rispetto alle direttive europee, alle esigenze che tali attività impongono e rispetto alle localizzazioni fino ad ora stabilite dai vari Stati europei ed extra europei. La procedura semplificata che ha sostituito la Via, per la complessità del caso e la sua singolarità non può garantire, a parer nostro, gli standard di difesa ambientale e della salute delle persone".

Così inizia l'articolato documento nel quale il Comitato ha ribadito l'unicità del caso Piombino per la scelta della collocazione, piccolo porto terzo per passeggeri in Italia e a poca distanza dalle abitazioni, e per le esenzioni di Via che al contrario avrebbe permesso di fare degli approfondimenti tecnici. Il Comitato ha inoltre evidenziato come sussistano 129 prescrizioni al progetto del rigassificatore, il parere negativo del Comune di Piombino e un ricorso al Tar con udienza di merito prevista l'8 Marzo.

"Nonostante non vi siano ancora approvazioni definitive sulla sicurezza, il Ministero in data 19 Gennaio 2023 ha rilasciato l’Aia (Autorizzazione Integrata ambientale) che è una sorta di lasciapassare senza che l’impianto sia in porto, definito e collaudato nonostante la nave si trovi in un porto asiatico per importanti modifiche. Noi continuiamo a denunciare le criticità. Rivendichiamo una procedura garantista, riteniamo necessario un ripensamento per la collocazione del rigassificatore nel nostro porto anche perché la motivazione dell’urgenza ci sembra superata, per le importanti scorte di cui il paese si è munito e per la riduzione del prezzo dell’energia. Data la complessità del caso, la procedura semplificata non può raggiungere gli stessi irrinunciabili obiettivi di difesa ambientale e di sicurezza delle persone, perseguibili con la procedura di Via. Riteniamo che la sola comunicazione del Ministro alla Commissione Europea concentrata sull’urgenza non sia tale da rispecchiare il dettato normativo o comunque sia insufficiente. Ci auguriamo che vogliate interessarvi alla nostra vicenda, siamo circondati da un mare bellissimo, dove ha preso avvio una economia basata sul turismo, siamo al centro del santuario dei cetacei, vicino all'Oasi Wwf e questa scelta, così osteggiata dalla popolazione, verrebbe ad incidere pesantemente sullo sviluppo della nostra economia, monopolizzando per anni il nostro porto, fonte di reddito e di lavoro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno