Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO11°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 23 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ornella Vanoni: «A Draghi dedicherei ‘Domani è un altro giorno'» e canta in diretta tv

Attualità mercoledì 03 marzo 2021 ore 14:18

"Dopo tante illazioni,ecco la verità su Rimateria"

La discarica Rimateria

Il sindaco Francesco Ferrari parla di commenti fantasiosi e conferma di aver avviato, insieme alla Regione, un dialogo con l'azienda



PIOMBINO — Il sindaco di Piombino Francesco Ferrari ha inviato una nota con la quale intende tranquillizzare i cittadini in merito ai progetti per la discarica Rimateria. Una nota che contiene delle spiegazioni in merito alla ipotesi di un accordo per la prosecuzione dell'attività della discarica.

"Nei giorni scorsi molte ipotesi e illazioni hanno popolato la stampa e i social riguardo una presunta trattativa tra Comune e Rimateria che prevederebbe, secondo queste voci, la concessione di un sostanzioso aumento di volumi della discarica e una ritrattazione di tutti quegli atti che, non senza rischi e ostacoli, abbiamo messo in campo per tutelare la città. Voglio tranquillizzare tutti i miei concittadini: nessun passo indietro. - ha affermato il primo cittadino - È oggettivo che, a seguito dell’esito della conferenza dei servizi, si sia aperto un nuovo capitolo della vicenda e per questo, insieme alla Regione, abbiamo avviato un dialogo con l’azienda allo scopo di dettare le nostre condizioni imprescindibili e avere le necessarie garanzie sulla messa in sicurezza del sito. La nostra priorità è sempre stata, e continuerà ad essere, la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini". 

"C’è chi ha insinuato che il Comune avesse intenzione di rimettere in discussione tutti gli atti posti in essere finora, come la variante urbanistica e il riconoscimento di Colmata e Montegemoli come centri abitati: si tratta di mere costruzioni volte esclusivamente a screditare l’Amministrazione. Tutte le azioni portate avanti finora, quegli atti necessari che nessuno prima aveva mai neanche pensato di produrre e di cui siamo orgogliosi, sono state utili a darci la possibilità di dettare le nostre condizioni". 

"In questi giorni sono rimasto in silenzio ad ascoltare le tante voci che hanno approfittato di questo momento per uscire allo scoperto con asserzioni che hanno mostrato la loro vera posizione riguardo la vicenda Rimateria: - ha proseguito Ferrari - persino un ex assessore ha confessato che avrebbe proceduto con un accordo mesi fa (leggi qui l'articolo collegato), prima del voto sulla variante a cui si è volutamente sottratto, omettendo di dire, però, che in quel momento l’unico accordo possibile avrebbe svenduto la città per un milione e mezzo di metri cubi. Un’ulteriore conferma dell’impossibilità di continuare a condividere un percorso comune". 

"Non conosco le intenzioni dei soci privati in merito al futuro di Rimateria e comprendo le preoccupazioni dei comitati e dei cittadini ma, su questo voglio essere chiaro, qualunque decisione saremo chiamati a prendere il nostro primo interlocutore sarà la città", ha concluso.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da domenica 25 Aprile dall'incrocio con Viale Amendola fino a via Salivoli la strada sarà chiusa al traffico veicolare
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità