Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:18 METEO:PIOMBINO16°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Treviso, incidente deltaplano: il video della tragedia

Politica sabato 02 gennaio 2021 ore 07:58

Un garante per la tutela degli animali

Approvata la mozione presentata dal consigliere di Noi per Piombino e coordinatore locale di Forza Italia Davide Anselmi



PIOMBINO — Durante l'ultimo Consiglio comunale del Comune di Piombino è stata discussa e approvata la proposta del consigliere di Noi per Piombino e coordinatore locale di Forza Italia Davide Anselmi per l'istituzione della figura del Garante per la tutela degli animali.

Il documento, approvato dai consiglieri, impegna il sindaco e l'assessore competente a individuare e istituire tale figura. Un apposito regolamento, inoltre, dovrà dettagliare i compiti e le funzioni del garante, oltre alle norme per la sua elezione e le relative attività. 

Non è la prima volta che il consigliere Davide Anselmi si è dimostrato sensibile agli animali. Di alcuni giorni fa, infatti, la notizia di aver scritto a Terna per invitarla a trovare una soluzione a tutela dei fenicotteri rosa dell'Oasi Wwf Orti Bottagone (leggi qui sotto gli articoli collegati). Ultimo l'intervento a sostegno dell'attività per il controllo delle colonie feline intrapresa dalle associazioni cittadine. 

"Le associazioni da sempre si fanno carico, privatamente, di sterilizzare i felini, con evidenti difficoltà economiche parlando di volontariato puro autofinanziato. Per la prima volta, il nostro Comune intendeva disporre un contributo ad hoc, per incrementare le sterilizzazioni in collaborazione con le associazioni Enpa, La casa di Margot e Il Rifugio di Mea e i veterinari piombinesi. Era necessario un nulla osta della Asl mai arrivato. - ha ricordato Anselmi - Non se ne comprende le ragioni in quanto si tratta di tutelare le colonie feline affinché non proliferino eccessivamente. La Asl propone il servizio di sterilizzazione ma è assolutamente insufficiente nei numeri, con stop all'ambulatorio veterinario prima causa Covid, poi per le ferie estive e adesso per le festività natalizie. La bontà dell'iniziativa è fuori discussione e rimaniamo basiti delle mancate risposte degli Uffici Asl. Il Comune - ha concluso - provvederà comunque ad erogare i contributi, non specificatamente per le sterilizzazioni, ma come aiuto e riconoscimento al lavoro delle associazioni che disinteressatamente si occupano dei nostri amici a quattro zampe" (leggi qui l'articolo collegato).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Presentato un ordine del giorno per chiedere al Comune di prendere una posizione contro questa ipotesi nelle campagne del borgo
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Politica