QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 13 dicembre 2019

Attualità mercoledì 07 agosto 2019 ore 10:30

C'è una ipotesi sulla morìa di delfini

Foto di archivio

In attesa dei risultati delle necroscopie, i biologi del centro Tethys ipotizzano che i delfini siano stati uccisi da un'epidemia di Morbillivirus



PIOMBINO — "L'ipotesi principale per spiegare questa moria di delfini in Toscana è un'epidemia di Morbillivurus. Ma è solo un'ipotesi, occorre attendere i risultati delle analisi necroscopiche che sono lunghe perchè richiedono delle colture". A parlare è la biologa marina del centro studi sui cetacei Tethys Sabina Airoldi (leggi qui l'articolo correlato).

Un'epidemia di Morbillivirus si verificò anche nei primi anni Novanta e uccise centinaia di stenelle striate in tutto il mar Mediterraneo.

Intanto è salito a 35 il numero di delfini trovati morti in Toscana dall'inizio del 2019. In Val di Cornia tra la costa di Piombino e San Vincenzo due gli spiaggiamenti di tursiope che si sono verificati, il primo trovato morto il 21 sulla spiaggia di San Vincenzo, l'altro esemplare è stato rinvenuto nel golfo di Baratti il 23 Luglio.

Intanto sono state effettuate le analisi su tutti gli esemplari di delfini morti sulle spiagge toscane in questo ultimo mese (leggi qui l'articolo correlato) e 7 di loro hanno mostrato un tratto comune: lo stomaco era vuoto.



Tag

Si assentava dal posto di lavoro, arrestato il sindaco di Scalea

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità