Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:PIOMBINO21°33°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo spettacolo raro del safari sotto la neve in Sudafrica
Lo spettacolo raro del safari sotto la neve in Sudafrica

Lavoro venerdì 17 giugno 2022 ore 11:00

Jsw, si resta in attesa dell’addendum

Per il Camping Cig troppo silenzio sulla questione: “A10 giorni dalla scadenza nessuno parla, nessuno comunica alcunché ai lavoratori e ai cittadini”



PIOMBINO — Voci ricorrenti dicono che entro la fine del mese verrà firmato l'addendum tra istituzioni e Jsw.

“Ad oggi sembra di vivere nel regno delle 3 scimmiette: non vedo, non sento, non parlo. - hanno commentato dal coordinamento Art. 1 Camping Cig - Infatti, a 10 giorni circa dalla scadenza nessuno parla, nessuno comunica alcunché ai lavoratori e ai cittadini. Ci domandiamo se i sindacati, l'amministrazione comunale non abbiamo in mano nessuna informazione, anche se non definitiva. Comunque la si pensi, è scandaloso che non si convochi l'assemblea unica dei lavoratori (per altri versi, un'assemblea cittadina), per fornire le informazioni a disposizione e per provare a contare costruendo le mobilitazioni necessarie”.

“Nel silenzio che rimbomba sull'addendum, viene il legittimo sospetto che si taccia per mettere, come al solito, lavoratori e cittadini di fronte al fatto compiuto, con la scusa che non vi erano alternative. - hanno aggiunto - E con il ricatto che, se ci si oppone, non si prende più nemmeno la cig. Forse Piombino si merita qualcosa di meglio delle 3 scimmiette. Il governo deve venire a Piombino”.

Come ribadito dal Camping Cig “servono subito un progetto di rinascita e ingenti risorse pubbliche per mandare via Jsw, acciaierie allo Stato per acciaio pulito di qualità”. 

E ancora: “Serve rilanciare il territorio, mediante 398 e ferrovia, economia del mare, agricoltura e turismo moderni che valorizzino la natura; rafforzare e non avvilire la sanità territoriale pubblica, ospedale, punto nascita, servizi di prevenzione; ripubblicizzare la discarica e metterla a servizio del Sin; estendere il ricorso a energia dal sole e dal vento. Serve rifiutare quindi il rigassificatore, strumento del vecchio modello centrato sui combustibili che provocano il cambio del clima, destinato a importare gas a caro prezzo dagli Usa e non solo, il che pesa già in bolletta per metà dello stipendio. Su tutto questo devono prendere la parola lavoratori e cittadini per decidere insieme, prima di qualunque decisione in sede istituzionale”, hanno concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Umberto Canovaro era riese e piombinese insieme. Era persona molto conosciuta sia in Val di Cornia che all'Elba per il suo impegno politico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Politica